lunedì 19 settembre 2016

Gomorra - stagione 2

Non vedevo l'ora che arrivasse la seconda stagione di Gomorra.
Che, detto tra noi, non me frega nulla nè del libro nè del film, ma ero in crisi d'astinenza di Genny e Ciro.

Attenzione, spoiler in arrivo.

Dopo il tradimento di Ciro nei confronti della famiglia Savastano, e la partenza di Genny per il Sudamerica, Don Pietro è costretto a nascondersi essendo un evaso. Ad aiutarlo ci penserà Patrizia, nipote del boss minore Malamore.
Ciro nel frattempo è impegnato a costruire una nuova banda, con la quale è deciso a prendere in mano il mercato dei sette palazzi. Ma tutti vogliono fare il capo, e le grane non mancheranno.
Genny rientra in Italia, si innamora, sembra cambiar vita ma il sangue della famiglia è più forte di qualsiasi cosa.
Si ritroveranno così tutti contro tutti, con un unico grande obiettivo: diventare padroni di Napoli.

Sono senza parole.
Nel senso che alcune parti di puntate le ho dovute riguardare per capire esattamente cosa dicessero, e mannaggia a me che non ho attivato i sottotitoli.
Nel senso che Ciro è uno stron*o di prima categoria, un egoista, un approfittatore, uno che prenderesti a sberle dal primo secondo di puntata ma che, quando alla fine si deve vendicare, lo vorresti aiutare puntando tu stesso la pistola.
Nel senso che Genny è cresciuto, non è più il bambino viziato che era all'inizio o il ragazzino bullo che voleva solo imitare il padre senza saper stare al mondo. Ora è un uomo, con le sue paure, i suoi dubbi e le sue arrabbiature ma anche con le sue dolcezze e le sue emozioni. E che uomo, permettetemi!
Nel senso che le donne qua sono quelle con le pa**e, quelle che decidono per gli altri, che si sanno difendere e che non hanno paura di parlare.

Nel senso che è appena terminata la seconda stagione e già sono in astinenza.
Quand'è che comincia la prossima?

0 appunti di viaggio: