venerdì 22 luglio 2016

Tutta colpa di un libro

Avevo bisogno di una lettura leggera, di quelle dove le pagine scorrono velocemente sotto agli occhi e la testa non si deve impegnare troppo a pensare o a capire.
Ho trovato quindi questo romanzo tra i meandri del mio computer, ed eccomi qua a dirvi cosa ne penso.

Tutta colpa di un libro
Maggie, ex dipendente di una compagnia informatica, single da non molto tempo, si rifugia spesso all'interno della libreria Dragonfly, dove il profumo dei vecchi e consunti libri la fanno sentire a casa.
Tra i romanzi che le capiteranno tra le mani, però, ad attirare la sua attenzione sarà una copia logora de L'amante di Lady Chatterley: tra le pagine, messaggi densi di sentimento di una coppia di misteriosi innamorati. Chi sono i protagonisti di questo scambio di parole? Si saranno poi incontrati? Amati?
Maggie, tra il salvataggio dal fallimento della libreria e nuove ed interessanti conoscenze, cercherà di svelare l'arcano mistero. Soprattutto per tutti i seguaci della pagina Facebook della libreria!

La storia di un libro nel libro, come l'ha riassunto la mia amica Chiarella. Ed in effetti ha proprio ragione: mentre tra le nostre pagine scorre la storia di Maggie con Jason, Dizzie ed Hugo, contemporaneamente ci si appassiona allo scambio epistolare tra Henry e Catherine. Starà poi al finale mostrarci dove, effettivamente, finisce il libro reale e comincia quello virtuale.

Leggendo altre recensioni in giro per il web, concordo su una cosa: non è un romanzo che mantiene alta l'attenzione per tutta la sua lunghezza.
Io personalmente ho trovato molto veloce la parte iniziale, interessante e ben esplicativa della parte che ci sarebbe stata narrata successivamente. Parte che invece, ahimè, ho trovato lenta e, ad un certo punto, un po' incasinata. Ho drizzato giusto le orecchie quando sono stati menzionati gli incontri per giocare di ruolo e gli elfi del sangue di Warcraft.

Tre stelline anobiiane per lo spunto della trama: il libro nel libro è una cosa che mi è piaciuta molto.
Avrei provato a gestire meglio alcune parti di contorno alla storia principale.

0 appunti di viaggio: