lunedì 9 novembre 2015

Le ombre

Dopo quasi un anno dalla lettura della storia sul Re della Confraternita, eccomi nuovamente alle prese con i vampiri ricchi di ormoni.

Le ombre
Trez, Ombra al servizio da anni di Revhenge, ha, fin dalla nascita, un unico obiettivo impostogli dalla famiglia: quello di sposare la Regina della s'Hisbe. Sono anni quindi che, insieme al fratello iAm, cerca di sfuggire a questo destino nascondendosi tra i Confratelli.
La sua vita subirà una svolta quando incontrerà l'Eletta Selena: l'amore tra i due sarà inevitabile, l'attrazione fisica prenderà il sopravvento ed obbligherà l'Ombra a prendere una decisione.
Ma il fato si accanirà contro tutta la Confraternita, Elette comprese: i Bastardi dichiarano loro nuovamente guerra, i Lesser ricompaiono dal nulla e la signora con la falce passerà a reclamare un'anima.

Posso dire che il libro è stato di una noia assurda?
E noia sarebbe anche un termine poco appropriato, ma mi vengono in mente solo termini più scurrili, ahimè.

I Lesser dovevano essere i cattivi ma sono spariti libri fa, e ora quando ricompaiono sono poco più che comparse inutili.
I Bastardi dovrebbero essere i nuovi cattivi ma hanno un'organizzazione talmente sgangherata che non sanno nemmeno loro da che parte girarsi.
Le Elette sono al pari di Miss Italia, quando parlano dicono solo cavolate.
I Confratelli stanno perdendo il loro fascino, tra attacchi di panico e paranoie alcuni di loro sono quasi irriconoscibili.

Grazie al cielo c'è Vishous.
V salva tutti.

1 appunti di viaggio:

acquerello attimo ha detto...

Ahahah... Stroncati senza pietà XD