lunedì 19 ottobre 2015

Film weekendieri

Sto in pratica svuotando l'elenco dei film che avevo in arretrato da guardare.

Il buio oltre la siepe
Atticus Finch, brillante avvocato, si ritrova a dover difendere un giovane di colore accusato di violenza carnale nei confronti di una ragazza bianca. Si ritroverà contro il mondo intero.
Una bloggherella mi ha detto dopo il libro guarda il film che merita. E aveva perfettamente ragione! Una delle poche ottime trasposizioni cinematografiche, dalla carta alla cinepresa non si perde quel senso di rabbia, inadeguatezza, meschinità, inferiorità che aleggia nel romanzo. Ottimo Gregocy Peck, una certezza fino in fondo!

La preda perfetta
L'ex poliziotto Matt Scuder viene ingaggiato da un narcotrafficante per scoprire, e stanare, gli assassini della moglie. Si ritroverà così a girare per tutta New York arrivando al punto da confondere la verità con la menzogna.
Pensavo che la presenza di Liam Neeson bastasse a rendere avvincente il film - visti gli ultimi suoi lavori pieni di adrenalina - ma mi sbagliavo.
Ho sbadigliato tutto il tempo.

No escape
Jack si trasferisce per lavoro, con moglie e figlie, in un paese del sud-est asiatico. Qualche giorno dopo il suo arrivo, però, un colpo di stato mette in pericolo tutti gli americani presenti nella zona. Aiutato da Hammond, un militare in missione, cerca di superare il confine salvandosi la pelle.
Mi fa strano vedere Owen Wilson in un ruolo non comico, lo ammetto. Anche perchè, purtroppo, la trama è pure fin troppo prevedibile: qualche battuta almeno avrebbe distratto dalla monotonia.

Fratelli unici
Pietro e Francesco sono fratelli, non sono mai andati d'accordo ed a causa di un tradimento sono anni che quasi non si parlano. Quando Pietro, a causa di incidente, perde la memoria, l'unico che può reinsegnargli a vivere è proprio Francesco.
Quando la mia collega mi ha detto, nei giorni scorsi, ho visto questo film con Argentero e Bova e io le ho risposto ora ho capito perchè non l'ho mai visto, mi chiedo perchè sia andata poi a cercarlo. Argentero si salva, è divertente e con una faccia da schiaffi giusta per il suo personaggio. Bova non si può guardare: piattume puro.

Voi cosa avete visto di bello?

0 appunti di viaggio: