sabato 29 agosto 2015

Sherlock - stagione 3

Ho guardato la terza stagione solo perchè sono 3 episodi. E' vero, lunghi rispetto alla media degli episodi normali delle altre serie, ma comunque in un pomeriggio si fanno fuori.

Avviso, spoiler in arrivo.

Avevamo lasciato Sherlock in teoria morto, con un Watson disperato per la sua scomparsa. Ora ritroviamo il nostro investigatore preferito vivo e vegeto, il suo amico che si sta per sposare e diversi nuovi nemici insieme a nemici che ricompaiono dal passato.
Tutti vissero felici e contenti alla fine, statene sicuri. Certo, qualcuno si allontanerà ancora per un po', qualcuno avrà una moglie bugiarda a cui far fronte ma, come nelle migliore favole, tutti alla fine ci guadagneranno qualcosa.

So che leggendo le poche righe che ho scritto sopra si intravede il mio .. astio? disapprovazione? .. per questa serie.
Perchè l'hai guardata? vi starete giustamente chiedendo.

Perchè sono curiosa.
Curiosa di capire perchè 3/4 della popolazione mondiale stravede per questo telefilm. Curiosa di capire perchè 3/4 della popolazione mondiale stravede per l'attore che interpreta Sherlock. Curiosa di capire perchè 3/4 della popolazione inneggia ad ogni trasmissione di episodi.

Son curiosa, mica ho detto di essere intelligente però! E quindi non ho capito.
La serie è carina, ricca di buone trame e sottotrame e studiata bene nei percorsi logici del protagonista, ma non mi prende. Durante la visione mi facevo distrarre, giocavo su faccialibro, rispondevo a uozzap, addirittura leggevo il quotidiano online.
Il protagonista è simpatico, per quanto possa essere simpatico un personaggio inglese. Io personalmente lo prenderei a pizze in faccia ad ogni parola, ad ogni io so, io ho capito. Idem per il suo socio di battute, inespressivo quanto un gatto di marmo.

Ora ci penserò veramente 2 volte - se non di più - per vedere un'eventuale prossima stagione.
E se ci dovessi ricascare .. vi prego, spegnetemi la tv!

0 appunti di viaggio: