giovedì 30 luglio 2015

Musicappalla

Con un amico, tempo fa, si è finiti a parlare del perchè io mi consideri atea e lui si consideri agnostico. Non è facile spiegare esattamente il perchè ed il per come certe convinzioni ci accompagnino, lo so. Ma questa canzone racchiude, in maniera un po' cruda e brutale, quello che passa per la mia testa.


Non prego quando pranzo e non ti ringrazio:
il pane a tavola ce l'ho perchè mi alzo
e mi faccio il mazzo.
Lettera dall'inferno (Emis Killa)

0 appunti di viaggio: