sabato 23 maggio 2015

La piuma

Il giorno stesso in cui è uscito in libreria non ho potuto non comprarlo.
Non sapevo nemmeno di cosa parlasse, ma visto che è l'autore .. beh, non potevo lasciarlo sullo scaffale.

La piuma
Una piuma bianca, sospinta dal vento, incontra sul suo cammino diversi personaggi. Un re in guerra con un generale dubbioso, un Curato vicino al popolo con un Cardinale altolocato, una ballerina innamorata, una prostituta, un uomo comune.
In teoria non hanno nulla in comune questi personaggi se non, in realtà, la non attenzione con cui osservano il mondo attorno a loro: nessuno si accorge della piuma che si posa sulle loro spalle, nessuno sente la brezza che la sospinge vicino a loro o che la allontana discretamente, nessuno si accorge della sua partenza finale.
Nessuno se non l'uomo comune, colui che guarda il mondo con interesse e curiosità e che non si lascia distrarre dal mero materialismo che ci circonda.

Ecco, dimenticatevi morti ammazzati, uccisioni, serial killer e via dicendo. Questo è un Faletti intimistico, personalissimo, quasi etereo.
Un Faletti che in pochissime pagine - nemmeno un centinaio - riesce a smuovere mille pensieri nel lettore, mille dubbi su come la vita vada realmente vissuta. Bisogna lasciarsi trasportare dalla brezza verso ciò che ci può dare, temporaneamente, un godimento, o bisogna lasciare che la stessa brezza ci sospinga più lontano, verso un appagamento dell'anima?

Perchè una piuma è fatta per volare.
E noi con lei.

2 appunti di viaggio:

❤ Bida ❤ ha detto...

CIAO AMICA!!
volevo prendere anche io sto libro...ma mi ha lasciato perplessa...
indecisa...
e ora che ho letto la tua "recensione"...sono ancora
TUTIBANTE!

^__^

anche se...CREDO...che poi me lo prenderò, visto che mi piace UN SACCO l'autore!

❤ Bida ❤ ha detto...

tu...KATIU...che legge un libro di Danielle Steel??

non ci credo...
tutto bene, stela?