venerdì 22 maggio 2015

Gracias

Grazie a chi, appena scoccata la mezzanotte, mi ha svegliato mandandomi messaggi su uozzap - ed accidenti a me che non spengo mai il telefono.

Grazie a chi, appena sveglio, ha pensato a me mentre faceva colazione, mangiando magari della frutta o delle brioche.

Grazie a chi ha voluto fare il diverso e gli auguri me li ha fatti il giorno prima.

Grazie a chi, invece, gli auguri me li ha fatti sotto tortura dopo averglielo ricordato 147 volte: tu sai di chi parlo, vero?

Grazie a chi non si è dimenticato di me malgrado ora viva a 1200 km di distanza.

Grazie ai bambini della classe quarta elementare, alunni della mia amica maestra: li ho sconvolti così tanto che mi hanno scritto una mail, inondata del loro affetto e della loro allegria - e con un bellissimo ritratto che vi mostro qui in anteprima!

Grazie a chi mi ha riempito il telefono e la pagina di faccialibro di torte, di spumeggianti messaggi, di foto pescate chissà dove e di semplici auguri.

Grazie ai miei colleghi, che anche se a volte ci mandiamo a quel paese, siam sempre qua, insieme - anche se qualcuno mi ha dato della vecchia!

Grazie anche a chi gli auguri, volutamente, non me li ha fatti: mi ha fatto capire veramente con chi avevo a che fare.

Grazie, di cuore.
Non crediate che paghi da bere a tutti però!

3 appunti di viaggio:

Lory Lorelay ha detto...

Auguri... in ritardo mi sa.. ;)

Federica ha detto...

io non posso scordarmene perché è lo stesso giorno della mia mamma!

Federica ha detto...

io non posso scordarmene perché è lo stesso giorno della mia mamma!