domenica 26 ottobre 2014

Tra Renga e Pink Parade

Devo aggiornarvi su un paio di cose che ho fatto in questo ultimo periodo.
Cose tranquille eh, niente di particolarmente impegnativo - si fa per dire - fisicamente .. ma emozionalmente valgono doppio entrambe le situazioni!

Guai a chi dirà d'ora in avanti che il venerdì 17 porta sfortuna, sia chiaro. Perchè, proprio in quella data, io e mia mamma siamo andati a vedere il concerto di Francesco Renga. Bello bello: ottima scenografia minimale, ottima illuminazione, ottima acustica, ottimi musicisti, ottimo tutto. Lui è tornato un po' alle origini - ai tempi dei Timoria per intenderci - e tiene il palco come uno dei migliori rocker: non sta fermo un attimo, salta, corre, si sbraccia, canta, parla, sorride. Eccome se sorride.
La cosa migliore del concerto? Mia mamma che teneva il tempo, che canticchiava le canzoni manco fossero quelle di Claudio Villa e, soprattutto, che a dispetto mio ha riconosciuto la ragazza che ha aperto il concerto: ma come, non riconosci Irene Fornaciari? Ha anche cantato a Sanremo!  Sappiate che se volete un juke box vivente posso prestarvi mamma Giangy!

E che dire della giornata di oggi? Io e la mia amica Gloria siam partite all'alba direzione Milano per partecipare alla Pink Parade. Più di 5000 persone, uomini, donne, bambini, anziani e giovani, cani e passeggini, ricci e lisci, mori e biondi, uniti per una camminata non competitiva il cui ricavato aiuterà la Fondazione Veronesi nella ricerca sul cancro al seno. Ecco perchè non potevamo non mancare. Certo, poi ci aggiungi che si fanno incontri particolari - Marco Bianchi verrà ricordato negli annali della mia amica -, che ci siamo rifocillate pappandoci un'enorme fetta di torta al cioccolato e che il sacchetto regalo a fine corsa era il secondo motivo per cui abbiam voluto partecipare .. beh, che dire: ad avercene giornate del genere!
PS soprattutto sapendo che abbiamo superato noi stesse mettendoci poco più di 50 minuti per fare il percorso!

Quand'è che capiterà un'altra settimana così ricca di impegni?

6 appunti di viaggio:

Maurizio ha detto...

meglio la pink parede :)

cri ha detto...

sono d'accordo con Maurizio, meglio la pink parafe. Renga non mi piace più' da tempo, ma chi si li dimenticherà' mai i Timoria? Ti auguro altre 100 di queste settimane, danno proprio gusto! W il sorriso!

Maruzza ha detto...

A me Renga continua a piacere e il fatto che sia tornato un po' allo stile dei vecchi tempi è un'ottima cosa :)
Grande la Pink Parade :D

Silvia ha detto...

Avevo visto da fb le foto delle tue ultime bellissime avventure e mi ero spanciata dal ridere a leggere i commenti su tua mamma al concerto di Renga, è la numero uno!

Dany M ha detto...

Il 17 è il mio numero preferito!!!!!!! Non porta sfiga :-)

Federica ha detto...

Era pure il mio compleanno..

Per marco bianchi farei persino una corsetta... forse