giovedì 15 maggio 2014

Musicappalla

I viaggi in auto, al contrario di molte persone che conosco, sono una delle cose che amo di più, sia come autista che come passeggera. Fin da che mi ricordi li ho sempre paragonati ad un mondo a sè, dove si chiacchiera, ci si confronta, si guarda il panorama, si ascolta buona musica.
A volte si fanno e dicono cose che, appena aperta la portiera ed usciti da quel mondo incantato, non ci si ricorda più di aver fatto.
A volte si raccontano cose a lingua sciolta che normalmente non avremmo detto ad anima viva, figuriamoci confidarsi lasciando andare liberamente il cuore.
A volte, ed è questo il mio caso, si incontrano persone che hanno in comune con noi molto più di quel che uno possa immaginare.

In uno dei miei ultimi viaggi in macchina, il mio compagno di viaggio mi ha conquistata in pieno facendomi ascoltare questa: per lui una delle più belle ballad suonate. Ok, per me ce ne sono anche altre meritevoli di nomination, ma ascoltare qualcosa di nuovo non fa mai male.


Eternity, a moment in time
Eternity, you're all that I can see.
Eternity (Secret Sphere)

2 appunti di viaggio:

Auryn ha detto...

Io preferisco il treno perchè in auto ho sempre la tensione dell'attenzione alla strada :-)
Però capisco il clima che dici. Figurati che a volte io e lvf stiamo a parlare a lungo in macchina anche quando siamo arrivati a casa! Straimbarazzante quando magari esce un vicino con il cane e ci vede lì parcheggiati a parlare, rientra dopo 20 minuti e siamo ancora lì in auto a parlare davanti a casa... :-D
PS che bello conoscere musica nuova!

Katiu R. ha detto...

Anche a me il treno piaceva un sacco per quello, ora per ovvi motivi non lo prendo più ;) e quindi mi rifaccio coi viaggi in auto.
Ed è vero, conoscere nuova musica è sempre una bellissima cosa, soprattutto se è di generi diametralmente opposti a quelli che conosci o, al contrario, se è proprio del tuo genere ma è di qualcuno fino a quel momento per te sconosciuto!