venerdì 7 febbraio 2014

Chick lit - version one

Per disintossicarmi dalla storia ottocentesca, e per non leggere sempre e solo libri ricchi di sangue, morti, mostri e assassini, mi sono lasciata convincere da Chiara e ho seguito alcuni suoi consigli: chick lit, venite a me!

Amore, zucchero e cannella
Ovvero la storia della povera Juliet che, dopo aver scoperto che il fidanzato Simon l'ha tradita con la sua migliore amica proprio poco prima di andare a vivere insieme, decide di buttarsi anima e corpo in una sua vecchia passione: il cucito.
Recupera così un vecchio libro dove l'amata nonna non solo scriveva ricette, inseriva appunti o conservava ricordi, ma soprattutto dove nascondeva le dime di ciò che realizzava con la stoffa. Sarà sfogliando quelle pagine ingiallite che Juliet non solo troverà un nuovo lavoro - vendendo i suoi ultra ricamati grembiuli al mercatino di quartiere - ma soprattutto scoprirà alcuni segreti di famiglia.

La ricetta segreta dell'amore
Chloe viene piantata in asso dal proprio fidanzato Ryan il giorno in cui, finalmente, riesce ad ottenere il tanto desiderato diploma della scuola di cucina di New York.
Per riprendersi dalla batosta decide di accettare l'invito della sua amica di infanzia e si trasferisce a Sugar Creek, sperduto paesino nel bel mezzo del Vermont. Qua si occuperà dell'anziana Daisy, cucinando per lei e facendole, oltre che compagnia, da autista. E sarà proprio grazie alla nonnina Daisy se nella vita di Chloe irromperà come un fulmine a ciel sereno Devlin, il più ambito scapolo del paese.
Tra fughe scapestrate, vecchie amanti gelose e famiglie troppo presenti, la nostra cuoca dovrà decidere cosa fare della propria vita.

La scuola degli ingredienti segreti
E' da quando era bambina che Lillian ha la passione per la cucina, tanto che per assecondare i suoi desideri ha aperto un ristorante. Oltre ad essere una brava cuoca ed ottima imprenditrice, nel giorno di chiusura del ristorante organizza anche corsi di cucina.
Gli studenti sono tra i più variegati che si possano incontrare: la coppia sposata da decenni, l'affascinante italiana appena trasferitasi in America, la giovane ragazza fidanzata con un cuoco prepotente, il vedovo che non riesce a dimenticare la moglie ed il giovane strampalato.
Così come gli ingredienti in cucina si mescolano tra loro per dare vita ad insolite ma stuzzicanti ricette, le vite di queste persone si amalgameranno tra loro nei modi più inimmaginabili.

Certo, leggere proprio in questo periodo libri con protagoniste donne dal cuore spezzato .. beh, ecco, non è stata una mossa intelligente.
Però ammetto che di per sè le storie mi sono piaciute, sono scritte bene e anche se l'argomento è di quelli ultra leggeri, e le pagine son fatte per essere sfogliate perfettamente prima di addormentarsi, posso sinceramente dire che, non aspettandosi chissà che cosa da certi romanzi, il risultato è più che piacevole.
L'unico neo è stato il metodo di narrazione del terzo libro: perfetto raccontare le vite di tutti i partecipanti al corso ma farlo dividendoli tutti in capitoli separati senza congiunzione tra loro non mi ha molto convinto.

Ma d'altronde, dopo centinaia di pagine in cui non si parlava d'altro se non di Waterloo e fogne non posso mica lamentarmi!

4 appunti di viaggio:

nuvolette ha detto...

Appena finisco il libro per la staffetta, mi immergo anche io nella lettura di un po' di libri frivoli ;-)

Federica ha detto...

son quasi alla fine dei miserabili pure io e ho voglia di roba leggera!

tu katiu vai come un treno!

Strawberry ha detto...

Se vuoi leggere dei chicklit fatti bene e anche senza troppi cuori spezzati, affidati alla Kinsella, i suoi libri sono irresistibili e io non leggo chicklit... ;-)

MagicamenteMe ha detto...

Direi che la cannella è meglio della cloaca :D