venerdì 24 gennaio 2014

GDL - settimana numero 12

Eccoci qua, la fine è vicina - in tutti i sensi: mancano poche tappe alla fine e pure la storia mi sa che non ha molto altro da snocciolare.


Questa sessione è stata estenuante: sembrava infinita, non tanto per le pagine - che alla fine erano un centinaio come le ultime volte - quanto per i divagamenti prolifici di Vincent.
Ho odiato quando è sceso nei dettagli descrivendo la fogne di Parigi, dalla loro creazione ad oggi. Che a me, di come sgorghi l'acqua nel fiume Senna o di come si possa incappare in chissà quale porcheria là sotto, non frega assolutamente nulla. E penso che nemmeno ai francesi ottocenteschi con la puzza sotto al naso interessasse saperlo.

Anche perchè ovviamente si perde in descrizioni del genere e sbologna in quattro e quatt'otto la morte del povero Gavroche, colpito durante la resistenza. Povero fanciullo, gli tocca la stessa sorte della povera Eponine, non sapendo che i suoi fratellini ora moriran di fame visto che nessuno li guarda.
E cosa dire di Jean, che si decide a reindossare la sua divisa e a scendere in campo? Non sappiamo ancora se per combattere veramente o solamente per far numero, tant'è che nello stare dietro la barricata salverà prima Javert liberandolo dal palo e poi Marius dallo scontro, scappando con lui esanime proprio nelle fogne.
E chi lo aiuterà a fuggire davanti ad una porta chiusa? Il nostro caro Thènardier, ma solo perchè sperava di farlo cadere in un'imboscata. Ahimè - per lui - gli è andata male: Jean è il nostro supereroe e si salva da ogni situazione.

Ora basta descrizioni però!
Io voglio sapere come va a finire tra Cosette e Marius e soprattutto che fine farà Jean!

Cadesti a terra senza un lamento
e ti accorgesti in un solo momento
che il tempo non ti sarebbe bastato
a chieder perdono per ogni peccato.
- La guerra di Piero (De Andrè)

3 appunti di viaggio:

Reganisso ha detto...

Ok, lo state leggendo tutte e tutte ne parlate veramente bene: fluido, scorrevole (non le fogne di Parigi...) e anche leggero, questo libro.
Credo che lo leggerò sicuramente!

...
...
seee, per me è stato un patimento 'Il Rosso e il Nero' ...

nuvolette ha detto...

La descrizione minuziosa delle fogne non gliela perdonerò mai.... ma soprattutto lo odierò per sempre per Gavroche!!!

Federica ha detto...

per me le fogne son state la nuova waterloo.... infinite!