mercoledì 4 dicembre 2013

Dexter - stagione 8

E, sottolineerei, ultima stagione.
Quella finale, quella col botto.
Quella che porta a termine una storia, la storia di Dexter, e chiude tutti i capitoli lasciati aperti in precedenza.

A causa di un'indagine, Dexter fa la conoscenza della dottorezza Evelyn Vogel, psichiatra: scopre così che, anni prima, è stata proprio lei ad aiutare Harry a creare il codice. Le chiede così aiuto per superare la crisi con la sorella Deb, che ora che sa dell'esistenza del suo passeggero oscuro lo tiene, giustamente, alla larga.
Peccato che il serial killer su cui stavano indagando fosse proprio il figlio creduto morto della dottoressa Vogel. Peccato che, a Miami, ritorni anche Anna, ammettendo così di non aver mai smesso di amare Dexter. Peccato che Debra venga ferita durante uno scontro a fuoco tra Vogel e l'agente dell'FBI che era sulle tracce di Anna. Peccato che sia in arrivo una tempesta epocale a Miami. Peccato che Anna, insieme al suo amato ed al figlioletto Harrison, avesse deciso di mollare tutto e trasferirsi in Sud America.
E vissero tutti felici e contenti? No, non è quello il finale degno di Dexter.

Ora, io sarò di parte - e forse vedere il finale nello stato mentale in cui sono in questi giorni non è proprio il massimo - ma ho pianto come un'anatra. Ma lacrime proprio secche, con tanto di singhiozzi e singulti. Perchè - spoiler in arrivo - vedere Dexter che stacca la spina al respiratore di Debra e ne getta il corpo in mezzo all'oceano, per poi lanciarsi contro l'uragano dopo averle detto, anche se non ha potuto sentirlo, che la ama .. e lasciare tutto e tutti, per salvarli non dai cattivi ma da lui stesso perchè io distruggo chiunque mi sia vicino .. beh, credetemi, mi ha colpito. Mi ha proprio dato una botta in testa e basta.
Se da un lato è un finale comunque aperto (rivedere Dexter dopo mesi fare il taglialegna fa sperare che, tra un decennio, possano riesumare il telefilm) dall'altro mette la parola fine al killer che noi tutti conoscevamo - e amavamo.

PS: per capirne meglio la storia io, nel mentre, mi sono anche letta i 5 libri della saga di Jeff Lindsay (il sesto non l'ho ancora trovato in versione ebook). Non che non avessi capito eh, solo che volevo meglio comprendere Dexter e Debra: la storia scritta è leggermente diversa - sia sotto il profilo di Debra che sotto quello di Cody e Astor (ricordate i figli di Rita?) - ma il loro carattere è identico. Sono così riuscita a cogliere alcune sfumature nel loro rapporto e a capire le motivazioni che hanno portato Debra a non denunciare Dexter, ad esempio, o a capire cosa spinge Dexter ad uccidere.

Giudizio finale su tutta la storia?
10, senza ombra di dubbio: Dexter è diventato il mio supereroe preferito!

2 appunti di viaggio:

Strawberry ha detto...

Io penso di aver odiato questa ottava stagione come poche altre. Di Dexter come lo amavamo nemmeno l'ombra... e ceri espedienti rasentano il ridicolo... a me piace ricordarmelo come era agli inizi, lì si che era splendido...
resta il fatto che si è trattata di una serie che ha fatto storia e ha avuto dei gran picchi di genialità... e sul finale pazienza, di solito è sempre la cosa che riesce peggio... :-)

taz ha detto...

Finale di stagione unico!!!!...finalmente un finale che viaggia a braccetto con tutta la serie "allucinante" di questo "strepitoso"serial killer!!!...Non poteva che finire cosi...triste ma giusto...non puoi amare una persona che fa del male solo per un suo particolare "codice"...doveva e poteva finire già con il finale della 4 stagione...la moglie nella vasca e il figlio, come lui, in una pozza di sangue...quindi doveva finire male....Dexter aveva un solo abito...ha provato a cambiarsi....ma un "mostro" non ha due pelli...ciao