mercoledì 7 agosto 2013

Lacrime di sangue

Prima ancora di essere contattata per le recensioni de La mela avvelenata, avevo comprato questo libro. Quando si dice il segno del destino.

Lacrime di sangue.
Nikos, un grande guerriero greco combattente durante la guerra di Troia, è talmente affascinante da attirare le attenzioni di Empusa, figlia di Ecate. Ma quando lui rifiuta le sue avances, lei oltre a trasformarlo in vampiro lo danna per l'eternità: solo l'amore sincero di una donna potrà ridargli la sua anima e la sua vita mortale.
Dovranno passare così più di 3000 anni prima che Nikos possa incontrare Katherine. Ma lei lo amerà davvero? Riuscirà il suo sentimento a convincere Empusa e gli altri dei dell'Ade? O servirà un sacrificio per poter dimostrare loro quello che provano?

Devo ricordarmi, quando acquisto un ebook, di controllare sempre bene il numero delle pagine. Qua mi sono lasciata ispirare dalla storia e dalla copertina, senza rendermi conto che, alla fine, era un racconto. Magari un preludio a qualcosa di più sostazioso, non si può mai dire, ma decisamente troppo corto. Ed essendo io in ferie, la lettura è finita prima ancora che cominciasse.

A parte questo, è un ottima storia. Si potrebbe quasi prendere spunto da questo per ampliarla e per inventarsi qualcosa di contorno. E poi, ammettiamolo, durante la descrizione io lui me lo sono un po' immaginato come Kratos. Ma quella è una mia fissazione: i guerrieri me li immagino sempre così!

0 appunti di viaggio: