lunedì 8 luglio 2013

Gita a Milano

Sabato scorso, prima di partecipare all'evento dell'anno, io ed il moroso abbiamo fatto un giro in centro a Milano. L'ho portato a passeggiare in zone dove non era mai stato e dove io, a distanza di ormai decenni, son tornata volentieri.
E mentre passeggiavo, mi è tornata in mente Federica, che in un paio di occasioni mi aveva chiesto consiglio su cosa andare a vedere durante delle sue gite milanesi. Ecco, prendi spunto per la prossima volta!


Questo è il percorso che, a piedi, abbiamo fatto.
Google Maps dice che sono 4,6km. I nostri piedi dicono che forse sono qualcosina in più. Sta di fatto che è la nostra media - se penso ai giri in centro a Torino del sabato pomeriggio, forse questi sono ancora pochi in confronto!
Ma cosa abbiamo visitato di preciso?
(Tralasciando il punto A di partenza, ovvero la fermata Conciliazione della metropolitana, dove noi siamo arrivati partendo da Lampugnano - dove avevamo parcheggiato l'auto).

Punto B: Santa Maria delle Grazie.
Santuario e convento dei Padri domenicani (qua il link dove vederla), è nota soprattutto per ciò che cela nella struttura a lato, ovvero il famoso Cenacolo di Leonardo Da Vinci.
Io ricordo di averlo visto forse da bambina, in qualche gita scolastica. Le prenotazioni però, ora, sono a lungo termine, ovvero se tutto va bene si riesce a prenotare la visita per il mese successivo.
Della serie: portatevi avanti!

Punto C: Sant'Ambrogio.
Ovvero la casa del patrono della città. Abbiamo anche beccato un matrimonio quel giorno - un po' triste, le fotografe erano più impegnate ad immortalare i piccioni che non gli sposi - e abbiamo dovuto attendere un po' per entrare, ma ne è valsa la pena. Mi piacerebbe rivederla in modalità notturna: le arcate erano dotate di un sacco di faretti e ho l'impressione che la scenografia sia spettacolare.

Punto D: San Lorenzo.
Zona nota per le colonne romane e per la Basilica, è famosa soprattutto per la movida notturna - quante volte al Tg Regionale si vedono servizi sulle lamentele dei residenti?
Il quartiere è ricco di viette caratteristiche e localini tipici, dove si può mangiare un ottimo panino e mangiarsi un delizioso gelato.

Zona E: piazza Duomo e dintorni.
Ovvero il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele e piazza della Scala, con l'omonimo teatro.
Volevamo visitare le guglie e vedere la città dall'alto ma, visti i prezzi dei biglietti per l'utilizzo delle scale o dell'ascensore del Duomo, abbiamo rinunciato - e vista la coda fuori di turisti!
Abbiamo optato allora per un giro in Galleria, dove abbiamo osservato il mosaico centrale con gli stemmi delle città, il famoso toro torinese e le nuove boutique che hanno aperto.
Poi ci siamo fermati nella piazzetta davanti al Teatro alla Scala e da lì ci siamo avviati verso il Castello Sforzesco.

Un piccolo giro in centro nella mia città natale. Che, a differenza di quelli che pensano che sia solo traffico e smog, nasconde piccoli gioielli di immana importanza!

5 appunti di viaggio:

Strawberry ha detto...

Io di Milano ho sempre visto l'ultima tappa ma è bello sapere che ci sono altre cose da vedere interessanti... :-)

Incasinata DOC ha detto...

Bellissimo giro!! ^^

Federica ha detto...

io mi son sempre fermata alla E... aggiungerei anche il castello sforzesco.

Grazie per le dritte :)

Princesse P ha detto...

ormai sono anni che sono pendolare verso Milano.
E camminarci mi fa venire in mente inni come "Empire State of Mind", "Under the Bridge"...mi fa capire cos'è amare una città.

Katiu R. ha detto...

Io a Milano ci sono nata, quindi è stato un po' come tornare "alle origini" ..
Ora vedrò di organizzare qualche altro giro turistico :)