giovedì 6 settembre 2012

Il ladro di anime

Libro preso in prestito dal moroso, in quanto ultimamente la mia libreria in camera scarseggia di titoli nuovi.

In copertina c'è scritto che è un thriller storico, ma di thriller non ha nulla e di storico men che meno.

La storia - ambientata inizialmente nell'Inghilterra del 1500 - ruota attorno a Frogmore, un uomo che vive da 400 anni e che ha fatto un patto col diavolo: in cambio della vita eterna lui gira il mondo strappando cuori e formando un esercito con le anime delle sue vittime.
A dargli la caccia ci sono il gesuita St. Clair, la vergine col labbro leporino Rebecca e l'albino soldato della Regina Cowper. Inseguiranno il ladro di anime fino a Mosca, alla corte di Ivan il terribile.
Riusciranno a farlo fuori, ma cosa dovranno sacrificare in cambio?

Persino il male scaturisce dall'amore, che è l'unica cosa che esiste davvero.
Prendi un albero: ama crescere, come un uccello ama volare. Noi lo amiamo, eppure lo abbattiamo.
Invece di amarci l'un l'altro amiamo i soldi, il buon cibo, le bevande forti, la carne tenera. Li preferiamo ai nostri fratelli e sorelle.
Tradiamo, feriamo, uccidiamo per colpa dell'amore che abbiamo per noi stessi.

0 appunti di viaggio: