giovedì 28 giugno 2012

Sport che passione!

Oggi, in pausa pranzo, parlavo con una mia collega di sport.
Il tutto è nato ascoltando alcuni commentatori radiofonici che non facevano altro che parlare degli Europei di calcio.

Ne è risultato che lei, stasera, guarderà la partita seduta sul divano insieme al suo moroso, con una bella bottiglia ghiacciata di birra. E che lei è una di quelle che sbraita, che insulta l'arbitro e che se la prende se qualcuno gioca male.
Ne è risultato che io, stasera, guarderò tutt'altro. Perchè è già tanto se so  contro chi giochi la nazionale stasera, e che so che la scorsa partita è finita ai rigori solo perchè il giorno dopo era in prima pagina su tutti i quotidiani.
Lei una tifosa doc, io una ignorante in materia.

L'argomento poi si è amplificato, e abbiamo parlato dello sport in generale, soprattutto di cosa seguiamo.

Ne è risultato che lei segue il calcio, ovvero guarda le partite della nazionale (mondiali od europei che siano) e se può segue tutta la Champion's League. Del campionato si informa solo sui giornali, ma segue assiduamente le notizie riguardanti il Milan.
Ne è risultato che io seguo il ciclismo, il motomondiale e mi piace ogni tanto guardare le partite di pallacanestro. So chi ha vinto il Giro d'Italia e che tempo ha fatto Valentino Rossi nell'ultima gara, e so che il Basket Treviso - squadra fortissima negli anni '80 - sta per fallire perchè non ha un padrone.
Lei un'italiana classica, io una un po' troppo alternativa.

Abbiamo poi raccontato i vari sport che abbiamo praticato da bambine, o che stiamo praticando tutt'ora.

Ne è emerso che lei ha fatto danza, nuoto, ginnastica artistica, pallavolo. E che tutt'ora va alcune sere in palestra ed altre in piscina. Che ama anche pattinare sul ghiaccio e che ha pure fatto un corso di danza tipo hip-hop o simili.
Ne è emerso che io, dai 5 ai 7 anni, ero in palestra a fare karate in mezzo ad un mucchio di bambini, ovviamente maschi. Che io, dai 7 anni e per almeno un quinquennio, ho giocato a pallacanestro in mezzo ad un mucchio di bambini, ovviamente maschi.
Lei una classica bambina col tutù rosa, io una maschiaccia piena di lividi.

Saranno stati i traumi dell'infanzia passata a giocare in mezzo a bambini maschi urlanti e piagnucoloni a farmi diventare così grezza?

8 appunti di viaggio:

Federica ha detto...

dovresti parlarne con la lunga, la nostra blogpsicologa di fiducia!

Edinoia ha detto...

nooo... anche tu Basket!? che palla mostruosa!!! tutta la famiglia di mio marito vive per il basket...palleggiano qualsiasi cosa...da quest'anno poi che nella nostra città ha giocato x tutta la stagione (o si dice campionato!?) la squadra del Cantù, apriti cielo... il mondo girava attorno a 'sta cosa... mmm...
Io poi ci metto del mio, che oltre ad esser pigra-cronica, sono anche super anti sportiva...

Chiarella ha detto...

cosa te lo dico a fare....
rugby forever.
l'ho anche provato, eh.
per fortuna ho trovato ilMoroso che è ancora meno calciofilo di me, e già io lo seguo davvero poco.
in compenso però amiamo entrambi tutto ciò che è motoristico.
siamo entrambi palestrari (lui anche palestrato, io meno) e io sono la frog-girl del corso di nuoto!
:D

silvia16 ha detto...

io seguo quello che segui tu e quello che segue lei tutto insieme ! però pratico solo la cyclette in casa !!

Strawberry ha detto...

Io e gli sport siamo agli antipodi...a taekwondo mi chiamavano mozzarella, a pallavolo ero una frana, mi piaceva solo il nuoto ma non ho fiato...il pallone di solito mi snerva e ritengo i tifosi un pò ridicoli quando non sono proprio degli idioti...tuttavia le partite della nazionale, dopo un primo momento da intellettualoide finisco a vedermele lo stesso...e posso finalmente dire a 27 anni di aver finalmente capito cos'é un fuorigioco! :-D

MagicamenteMe ha detto...

Primo: non sei grezza ma verace! L'italiano ha la sua importanza ;)

Ultimamente ho smesso di seguire il calcio, se mi capita guardo una partita ma non è che ci salto il pranzo, soprattutto perché mi fa abbastanza schifo tutto quello che gira intorno al calcio. Soprattutto sono arrabbiata con tutti i giornalisti che non fanno altro che parlare di calcio qui e calcio lì, quando magari ci sono sport in cui l'Italia eccelle e li puoi vedere solo su eurosport o su un canale scrauso.
Per il resto sono abbastanza onnivora: guardo di tutto tranne il ciclismo. Il ciclismo proprio non lo sopporto, è un trauma infantile.

Auryn ha detto...

sul calcio siamo sorelle!
cmq io mica ti trovo grezza!
(il mio profilo: avrei voluto fare danza e ginnastica artistica, invece i miei mi portavano a nuoto ed equitazione... cosa se ne ricava?)
basket mi piaceva, ma sono stata bravina solo in seconda media.

Maurizio ha detto...

Foese si :)