lunedì 23 aprile 2012

Educazione civica

Qualche sera fa.
Chiacchiere tra amici su TeamSpeak mentre ci prepariamo per giocare online insieme.

Si parla del più e del meno: di lavoro, di scuola, di esami in vista, di corrieri che non consegnano i pacchi, di viaggi estenuanti o di colleghi antipatici.

Ad un tratto, il più giovane tra noi se ne esce con un scusate, ma il 25 aprile è festa anche da voi?

Silenzio generale.

Poco dopo, mentre noi cerchiamo di riprenderci dallo schock e scherziamo sulle feste patronali e sulle feste comandate, uno di noi gli chiede ma il 1° maggio sai che festa è?

La risposta?
Il 1° maggio .. è .. è .. lo sapevo che festa è .. ma ora non mi ricordo.

Ma a scuola insegnano ancora l'educazione civica e la storia del paese?

9 appunti di viaggio:

Maruzza ha detto...

oh mamma mia...-.-'

Chiarella ha detto...

No.
sigh.

gegge ha detto...

beh ,magari ...
mmm forse...

no, non credo abbia scuse.

;P

Silvia ha detto...

Aiuto!!! Ma dove vive???

silvia16 ha detto...

mon dieu...

Auryn ha detto...

ossignur! però potrebbe avere una parziale scusante: pensa che a Chiari esiste via Ventisei Aprile, perchè Chiari è stata liberata un giorno dopo...

kairina ha detto...

..... XD ke ridere :D
cmq ahìnoi...questa è l'amara verità della scuola italiana... e soprattutto al sud ci sono dei casi veramente disperati...roba raccapricciante...

Federica ha detto...

la nostra sezione anpi ogni anno organizza concorsi per ragazzini e bambini delle scuole elementari e medie... speriamo che la cosa dia buoni frutti!

MagicamenteMe ha detto...

Io a scuola avevo il libro di educazione civica... mai aperto :(

Il brutto è che spesso non si arriva nemmeno a storia a coprire la parte dalla prima guerra (anche perché c'è anche una sorta di timore politico)
che tristezza