giovedì 8 marzo 2012

I piaceri semplici dell'anima

Nei giorni scorsi Adriana mi ha lanciato una sfida.
Non un vero e proprio meme, ma piuttosto una domanda: quali sono i 10 oggetti/atti/piaceri/chi-più-ne-ha-più-ne-metta che ti rilassano o che fanno in modo che la tua anima respiri?

Ci ho pensato un po'.
Non perchè non sapessi cosa rispondere, ma piuttosto perchè sono sempre talmente in movimento e talmente frenetica che ho dovuto rifletterci per bene.

1) Coccolare Tilde. E' una cosa più forte di me, ed è la prima cosa che mi è venuta in mente: quando sale sul letto e si acciambella vicino ai piedi, o quando spinge con la testa vicino alle gambe per farsi accarezzare il collo .. è una pura sensazione di fiducia, totale.

2) Cantare in macchina. Magari anche ad alta voce, tanto in inverno coi finestrini chiusi chi vuoi che mi senta? E anche se sono stonata come una campana, mi rilassa, mi fa sfogare (visto anche che, normalmente, la musica che gira nella mia auto è abbastanza .. tosta).

3) Stare accovacciata sul divano. Con la mia copertina di peluche viola, la televisione accesa su qualche canale frivolo stile Real Time o Cielo, il moroso vicino che sbuffa in base al programma che guardiamo ed una buona tazza di the caldo coi biscotti. E chi ci ammazza?!

4) Leggere. In treno principalmente, ma anche in ufficio durante la pausa pranzo, in camera in attesa di iniziare a giocare alla sera, o in bagno. Qualunque posto è buono per sfogliare qualche pagina del libro, o qualche pagina di alcune riviste gossippare che mi fanno liberare la mente.

5) L'ordine assoluto. Nel senso che sulla mia scrivania, o nei miei armadi e cassettiere, o nella mia libreria, tutto deve essere come voglio io. Non importa se ogni tanto rivoluziono il tutto e sposto libri, scartoffie, vestiti, calzini e soprammobili .. forse sistemando gli oggetti è come se rimettessi ordine dentro di me, chi può dirlo!

6) Viaggiare. E non inteso solo come andare in una località sconosciuta e lontana, ma inteso anche come visitare una mostra, un museo, una fiera, prendere la macchina e guidare senza pensare troppo a cosa succederà dopo ..

7) Una buona pizza in compagnia. Che poi deve essere buona sia la compagnia che la pizza perchè se la cena è ottima ma i commensali sono noiosi c'è il rischio che il cibo ti vada di traverso, e se gli amici sono ottimi ma il cibo è scarso c'è il rischio che io diventi insopportabile. Perchè quando mangio non cerco di deliziare solo il palato o solo l'udito, ma entrambi contemporaneamente. Fortunatamente ci riesco spesso.

8) Mandare a quel paese qualcuno. Perchè - diciamocelo - ogni tanto ci vuole! Sarà che io ho anche un caratteraccio e mi incavolo spesso, ma non c'è niente di meglio che sentirmi dire ascolta, fai quello che vuoi ma non rompere le balle a me!

9) Piangere. E non tenersi tutto dentro, siano lacrime dovute alla gioia, alla rabbia, alla paura, alla frustrazione, allo stress .. a quello che volete. Ma quando non ce la faccio proprio più piango .. e poi mando a quel paese qualcuno!

10) Discutere con i miei a cena. Ma non discutere inteso come litigare, bensì come commentare ogni notizia che si sente al telegiornale. Ognuno dice la sua, ci si confronta, ci si scambiano idee ed opinioni .. e non si rende il momento della cena un atto silenzioso, bensì un momento di assoluto casino!

Ovvio, qualcuno di voi dirà che potrebbero mancare i punti più importanti, come condividere l'amore con qualcuno, sentire il bene attorno a me, avere l'affetto delle persone vicine etc. Non le ho inserite appositamente, non perchè non le reputi importanti, ma perchè non sono sensazioni che mi fanno sentire bene .. sono semplicemente sensazioni che mi rendono quella che sono, nel bene o nel male.

E voi con cosa vi sentite bene?

5 appunti di viaggio:

Claire ha detto...

In questo preciso momento sarebbe un piacere infinito dire alla nuova-assunta di tacere e di starsene alla sua scrivania!!!

kedi ha detto...

Devi dire che condivido certi tuoi punti (piangere, mandare a quel paese qualcuno, leggere...).
A me fa stare bene circondarmi di libri che devo leggere o che ho già letto, un pò come una muraglia.
Mi piace uscire con le mie amiche (cosa che sfortunatamente non accade spesso), non tanto perchè sono mie amiche (che è comunque una cosa fondamentale) ma per il fatto che solo loro mi accettano come sono senza giudicare. Insieme siamo vere.
Mi piace entrare in una libreria e perdermi, senza dover stare lì a controllare sempre che ore sono.
Mi fa star bene mio fratello che quando mi vede mi corre incontro e mi abbraccia. Con i genitori separati, lo vedo poco ma lui mi ama incondizionatamente e questo mi rende felice.
Amo stare nel lettone con il mio ragazzo e parlare dei nostri ricordi e dei nostri sogni al buio.
Mi rilassa avere il mio vecchio gatto accoccolato sulla pancia mentre guardo la tv.
Poi io sono una lucertola e adoro sdraiarmi al sole e pensare, scrivere...
Oddio, ho scritto un pò XD però sono queste le cose che principalmente mi fanno stare bene

Strawberry ha detto...

Beh direi che punti in comune ce ne sono...
cantare in macchina...fantastico...:-)

Federica ha detto...

cantare in macchina... che gioia!

Lunga ha detto...

anche io canto in macchina pur essendo stonata.. e a volte la mia paranoia mi domanda se davvero invece non mi sentano lo stesso da fuori ahahaha!