martedì 11 ottobre 2011

Tradizioni

Premessa: un venerdì sera di non troppo tempo fa, ci siamo ritrovati io, il moroso e il nostro amico avvocato a guardare un film che - in teoria - doveva essere horror ma che in pratica era una cavolata micidiale.

Il film in questione era The mist, tratto da una novella (o un libro?) di Stephen King. Ora, sorvoliamo sulla trama assai improbabile e col finale decisamente sfigato, e arriviamo al nocciolo della questione: in alcune scene c'era una donna - assai pia, fedele, che pregava continuamente e completamente devota a Dio - che cercava di convincere gli altri sul fatto che tutto ciò che stava accadendo altro non era che una punizione divina. Per convincere i suoi compagni di viaggio enfatizzava ogni frase con un Sia lodato! o con un Amen!

Al che, dopo la 157^ volta che ha ripetuto questa litania, io me ne sono uscita con un ecco, ci manca solo che ora dica Kyrie eleison! Kyrie eleison! Kyrie eleison! e siamo a posto.

Non vi dico le facce stupite del moroso e dell'avvocato.
Ma lo stupore non era tanto per il fatto che io - e molti di voi sanno quanto poco c'entri io con il mondo eccelsiastico - avessi pronunciato tali parole, ma per il fatto che loro il Kyrie eleison! non l'avevano mai sentito.

Al momento pensavo mi stessero prendendo per i fondelli.
Ed invece, indagando maggiormente, ho scoperto che la triplice invocazione che ho citato, e che io ho sempre sentito dire all'inizio e alla fine della messa (per quel che ricordo), è in realtà un'usanza - una tradizione - del rito ambrosiano della Messa. Che, ovviamente, i torinesi non conoscono.

Voi la conoscete?
Anche da voi ci sono tradizioni che davate per scontato che fossero ovunque e che invece sono solo vostre?

12 appunti di viaggio:

Federica ha detto...

ma anche noi lo diciamo!!!

di solito io mi stupisco di fronte alle usanze culinarie: rimango sempre stupita quando qualcuno mi dice che non ha mai assaggiato qualcosa che scopro in quel momento essere solo piemontese.

Pythia ha detto...

Anche da noi si usa: di solito a Pasqua, o in alcune celebrazioni particolarmente solenni. (Vicenza)

katiu ha detto...

Allora non avevo detto blasfemie citandolo? Fiuuuuu meno male! ;)

Elan ha detto...

Da noi il Kyrie Eleison è utilizzato più che altro nelle canzoni durante la messa, ma non in tutte, quindi molti non lo conoscono ^^
A inizio e fine messa nella mia parrocchia non l'ho mai sentito dire, ma probabilmente in qualcuna più "classica" (tipo la chiesa dei Cappuccini, il Santo o l'Abazia di Praglia che c'è qui vicino e dove fanno messe più all'antica!) è utilizzato... non andandoci non saprei dirti :P

Comunque non credo sia sconosciutissimo :)

Invece una cosa che ho notato (e che non centra assolutamente NULLA con la chiesa XD) è la poca diffusione di un gusto di gelato: il malaga: per chi non lo conoscesse è un gelato all'uvetta passa, con uvette passe intere all'interno ^^
Qui non esiste gelateria in cui non si trovi mentre in Sicilia è praticamente sconosciuto!!

Ci sono rimasta veramente di sasso quando l'ho scoperto XD

katiu ha detto...

@Elan
Il gusto malaga c'è anche da noi, in alcuni posti lo fanno con l'uvetta ed in altri con le amarene, ma ene o male il gusto è lo stesso ..

nuvolette ha detto...

quoto Elan, anche io l'ho sentito in alcuni canti, ma mai ad inizio e fine messa... per quanto visto che l'ultima messa a cui sono stata risale al... ... ... ecco, forse non sono una fonte troppo attendibile ;-)
P.S. Ma come non lo conoscevano? Persino quella casta donna della Minetti si è fatta tatuare il verso non so dove...

TuristadiMestiere ha detto...

neanche a Roma l'ho sentito a inizio o fine rito, in alcuni canti sì! In ogni caso lo conoscevo :D Quanto alle tradizioni ce n'è una del mio paese d'origine (Gaeta) che davo per scontata fosse estesa a tutto il territorio nazionale ma non lo è affatto: la sciusciata!!! Il 31 dicembre, gruppi di ragazzi vanno di casa in casa o di negozio in negozio a cantare e a suonare -con strumenti costruiti da loro- per augurare buon anno nuovo. In cambio chiedono un'offerta. E' una tradizione popolare che sarebbe un peccato perdere...

Irene ha detto...

Mai sentito! Anche se devo dire che è parecchio che non bazzico l'ambiente!

BlackArcana ha detto...

Idem come Irene...Mentre il gusto malaga l'ho sempre apprezzato fin troppo ^_^
The Myst (concordo che è orrido), comunque, è tratto da un racconto di King...Il racconto era mooooolto meglio °_O

Auryn ha detto...

io lo conoscevo, essendo di nonni e mamma milanese... tantissime volte sono andata a messa coi nonni nella basilica di Sant'Ambrogio!
cmq non è altro che il "Signore Pietà" di inizio Messa.
preciso che non è per tre volte Kyrie eleison, ma è:
"Kyrie eleison
Christe eleison
Kyrie eleison"
(Ovvero: "Signore pietà - Cristo pietà - Signore pietà").
uno da sballo lo potete sentire qua:
http://www.youtube.com/watch?v=02k2KQw2lGA

katiu ha detto...

@Auryn
In realtà nel rito ambrosiano iniziale "l'atto penitenziale tipico della liturgia ambrosiana è la triplice invocazione Kyrie eleison (Signore pietà) senza il Christe eleison (Cristo pietà) presente nel rito romano", che infatti era quello che ricordavo io ... :)

Auryn ha detto...

ok, mi sono lasciata contaminare dallle milioni di volte che ho ascoltato Mozart! che altro dire, se non "Kyrie eleison"?? :-D