mercoledì 21 settembre 2011

Arthas - L'ascesa del re dei Lich

Per una volta, ho cambiato genere.
Niente vampiri, niente zombie, niente cacciatori, niente fate, licantropi o simili.
Questa volta tutto gira attorno al videogames a cui gioco spesso, e di cui altre volte vi ho parlato.

Faccio una premessa: leggendo questo libro, che narra la storia del cattivone di turno (che, nel gioco, è l'obiettivo finale da uccidere), mi sono catapultata all'interno dei pixel che normalmente osservo al monitor. Ogni regione, ogni albero, ogni fiume .. io l'avevo visto, ci ero passata, sapevo come scorreva.
In pratica, leggerlo è stata una figata (e passatemi il termine)!

Protagonista della storia è Arthas Menethil, paladino erede al trono della città di Lordaeron. Ragazzo dal cuore grande come una casa, crescerà con due grandi amori: Invincibile, il suo cavallo purosangue fedele e coraggioso, e Jaina, ragazza destinata a diventare una grande maga.
Peccato che - a causa di scelte azzardate, sconsiderate, ma comunque scelte fatte in buona fede - perderà entrambi. Invincibile si ferirà a causa di una grave caduta, e Arthas sarà costretto, suo malgrado, ad ucciderlo. Mentre Jaina deciderà di non seguirlo e di tradirlo nel momento in cui lui si troverà davanti ad un bivio: salvare il suo popolo uccidendo dei cattivi col rischio che alcuni di essi siano - in realtà - innocenti, o correre il rischio che tutta la sua popolazione venga distrutta da un'epidemia causata da questi cattivi?
L'unico modo per fermare il male e far sì che il bene torni a splendere nella sua città ed in tutto il mondo di Azeroth è quello di trovare una spada magica ed eliminare il demone che vuole il potere del mondo.
Peccato che la spada sia maledetta, e che da questo momento in poi l'anima di Arthas non risponda più al suo volere, ma a quello del suo nuove padrone: il demone stesso.
Riuscirà Arthas a salvare parte della sua anima o le sue buone intenzioni iniziali lo porteranno alla morte (e non è detto che sia eterna)?

No, non avrebbe permesso che ciò accadesse.
Avrebbe protetto il suo popolo.
Sarebbe morto per proteggerli.

Non c'è nessun "noi".
Nessuno può dirmi cosa fare.
Adesso ho tutto ciò che mi serviva, il potere è mio e solo mio.
Ora c'è un solo "io".

PS: chiunque conosca qualcosa della storia del videogames reputas Arthas un cattivo, un assassino, uno sterminatore, uno da uccidere senza pensarci due volte. Io credo che, sotto sotto, sia un buono, uno che si fatto ingannare dalle apparenze, uno che ha sempre seguito le scelte degli altri lasciandosi influenzare da pensieri altrui. Alla fine, nel bene o nel male, ha fatto le sue scelte dimostrando che non era solo un burattino, ma un uomo.
Detto questo, io ad ucciderlo non ci andrò!

4 appunti di viaggio:

Elan ha detto...

Devo leggerli prima o poi i libri di WoW... per una narratrice è una gravissima mancanza!
Riguardo Arthas, comunque, ti consiglio caldamente di guardarti i video delle cinematiche della sua sconfitta, magari su youtube!! Io lo detestavo con tutta me stessa (e non hai idea di quante volte mi sono rifiutata di interpretarlo XD) ma in quelle cinematiche mi ha fatto una tristezza assurda che me l'ha fatto rivalutare un sacco!! ^^

katiu ha detto...

@Ele
Ti consiglio di leggerli, anche perchè sono comunque veloci e cortini, quindi in pochi giorni potresti quasi leggerli tutti :)
La sconfitta di Arthas la conosco, ho visto sia i filmati sia Ric mi ha raccontato cosa succede (ci sono dei libri in cui viene narrata quella parte): per me rimane un buono che non era capace di farsi valere .. un po' come Illydan! XD

Elan ha detto...

Appena finisco l'ultimo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ci faccio di sicuro un pensiero! :)
Illidan comunque è cento volte più figo di Arthas, non c'è paragone XD però sì, siamo lì dai... XD tutti e due parecchio idioti e parecchio pronti a fare tanti di quei danni che metà basterebbe XD

Ammetto comunque di essermi parecchio commossa alle cinematiche della sconfitta di Arthas... non me lo aspettavo così XD

TuristadiMestiere ha detto...

Arthas??? Ma possibile che io non conosca nessuno nessuno nessuno dei personaggi di cui parli??? Ma dove vivoooooooooooooooooooooooooo?