lunedì 25 luglio 2011

Weekend cinematografico

Nel fine settimana, complice il tempo non proprio clemente di sabato e la spossatezza di domenica, abbiamo fatto incetta di film.
Tutte visioni che avevamo in arretrato da un po', e che per un motivo o per un altro non eravamo riusciti a guardare.

In pratica, abbiamo visto:

I guardiani del destino.
La trama di base è la solita trita e ritrita e rivista in centinaia di film, ovvero tutto ruota attorno al fatto che, malgrado tutto, ci si continui a chiedere se il destino di una persona è modificabile - e varia quindi a seconda delle scelte che uno fa - o se è già scritto da un essere superiore - e quindi puoi scegliere finchè vuoi ma, in realtà, il libero arbitrio non esiste.
Non ha grandi colpi di scena, anzi .. ma chi se ne frega: c'è Matt Damon, e per me basta e avanza.



Kick ass.
Ovvero la storia di un ragazzino che si trasforma in supereroe. Peccato che sia sfigato di natura, quindi non ha superpoteri: non vola, non lancia ragnatele, non sprigiona fuoco, non uccide nessuno con lo sguardo. Ma riuscirà comunque a far colpo sulla ragazzina di cui è innamorato e a sventare una banda di criminali. Ovviamente, con l'aiuto di altri supereroi sfigati.
Ho passato inoltre tutto il periodo della visione cercando di capire che cosa avesse interpretato l'amico sfigato del protagonista: il telefilm Invasion (che sarò stata l'unica in Italia a guardare .. ).

Hereafter.
Tre storie che si intrecciano tra loro: nella prima, il protagonista è un sensitivo che ha il dono di vedere i morti vicino alle persone a cui tocca le mani; nella seconda una giornalista francese, sopravvissuta allo tsunami dopo esser morta per qualche secondo, ha delle visioni in cui vede le persone morte attorno a lei; nella terza, un ragazzino perde il fratello gemello in un incidente stradale, e da allora è ossessionato e vuole a tutti i costi rivederlo.
Lento .. lento .. che più lento non si può.
E con un finale da schifo (se mi permette il francesismo).
Ma chi se ne frega: c'è Matt Damon, e per me basta e avanza.

L'ultimo dei templari.
Che poi vai a capire perchè si intitoli così in italiano, visto che in lingua originale è La stagione delle streghe. Che ci azzecca decisamente di più come titolo, visto che i protagonisti - 2 ex templari, 1 sacerdote, 1 ragazzino e 1 mercante - devono accompagnare una ragazza accusata di stregoneria in un convento dove la processeranno. E da qua parte la solita storia delle accuse infondate di stregoneria, della Chiesa che vuole comandare tutto il mondo, dei pregiudizi etc. etc.
Ho dormito per metà film, e ho comunque capito la storia.
Ed è tutto detto.
 
Corsa a Witch Mountain.
La storia di un taxista che si ritrova suo malgrado infognato in una storia di extraterrestri.
Con l'aiuto di una scienziata dovrà accompagnare due ragazzini - venuti dallo spazio - all'interno di un'area riservata per recuperare la loro astronave, in modo tale che possano tornare a casa e sventare così un attacco alla Terra.
E' un film Disney, non è che si può pretendere grande trama o grandi dialoghi.
Ma c'è The Rock nella parte del taxista, e tanto basta a renderlo un film piacevole.

In pratica la visione wekkendiale non è stata delle migliori, ma almeno mi sono rifatta gli occhi con Matt Damon - che, detto tra noi, starà pure invecchiando .... ma sempre un bel guardare è!

5 appunti di viaggio:

nuvolette ha detto...

Ho visto solo Kick ass, in lingua originale con sottotitoli (PIENO di parolacce!): l'altro amico del protagonista, quello con la faccia cicciotta e gli occhiali, invece ha fatto Greek-la confraternita
Che cultura, eh? ;-)

Auryn ha detto...

che mondo sarebbe senza Matt Damon?

Chiara ha detto...

Mentre leggevo mi dicevo...ci sarà anche un terzo film con Matt Damon...e invece mi ci piazzi un The Rock più che ragguardevole.

TuristadiMestiere ha detto...

mamma mia, sono indietrissimo con la visione di un centinaio di film! Ma il tempo da me nel week end è stato bello...e sono andata al mare!!! :P

Lunga ha detto...

Non vorrei sbagliare eh, ma azzardo. Mica ti piace matt damon?