martedì 19 aprile 2011

Tour "Torino Sotterranea"

Sabato sera, insieme al moroso, abbiamo partecipato ad un tour particolare: abbiamo visitato, in notturna, la Torino Sotterranea.

La prima tappa è stata presso il Santuario della Consolata, dove ci hanno narrato la storia della chiesa e di tutte le peripezie architettoniche che ha subito nel corso degli anni. Ne abbiamo poi visitato i sotterranei, dove sono custoditi alcuni reperti storici: vecchie lapidi, antiche decorazioni che erano presenti sui portoni di ingresso, strane decorazioni che abbellivano l'interno del santuario (tra le quali parecchi simboli massonici, giusto per sottolineare le stranezze).

A piedi abbiamo poi raggiunto la seconda tappa, ovvero il Duomo (immortalato nella foto accanto). Dopo la spiegazione della nascita del Duomo sulle fondamenta di 3 chiese abbattute proprio per fargli spazio, siamo scesi ngli scantinati tramite il Museo Diocesano: effettivamente, qua si possono ancora vedere sia le antiche mura sia alcune parti pavimentate con i mosaici originali.

Col bus invece ci hanno accompagnato all'ultima tappa, il rifugio antiaereo in piazza Risorgimento, risalente alla Seconda Guerra Mondiale: tolta l'umidità presente all'interno, e tolto il fatto che non si potesse fotografare (malgrado nessun cartello fosse esposto in giro), devo dire che stare negli stessi corridoi dove centinaia di persone si sono all'epoca ammassate per sfuggire alla guerra ha creato un certo effetto.

Ma, di tutta la serata, passerà sicuramente alla storia la presenza di alcuni ragazzi romani (turisti di passaggio in città).
Eravamo nei sotterranei della prima chiesa, e la guida stava spiegando alcune lapidi presenti, cercando di tradurre alcune scritte latine.
Guida: ... e come riportano le scritte romane presenti sulle lapidi ... bla bla bla
Ragazza, guardando fissa la lapide: Aho, ma nun sta' scritto en romano .. mica lo leggo io! Ma che sta' a dì quella? Nun vede in che lingua è scritto?

Io e il moroso ci siamo guardati: avremmo voluto sprofondare davanti a cotanta beata ignoranza.

7 appunti di viaggio:

Princesse ha detto...

Io amo moltissimo Torino, anche se non è proprio dietro l'angolo, ho i cugini che ci vivono e quindi mi concedo spesso qualche weekend da quelle parti!!

ps: se ti va partecipa al mio blog candy!!

TuristadiMestiere ha detto...

magari erano Ilary Totti che giravano un simpatico spot...no eh? Mi arrendo... :( P.S. grandiosa la visita nei sotterranei...

Federica ha detto...

questa a totti ci fa un baffo!
:)

AmosGitai ha detto...

Ogni città nasconde meraviglie sotto il suo suolo che dovremmo conoscere ed ammirare.

((( CINEMAeVIAGGI )))

Lunga ha detto...

non ci si crede!!!!

però deve essere stata proprio bella l'escursione! io a torino non sono mai stata!

MagicamenteMe ha detto...

Che bella idea, il giro dei sotterranei ;)

E' consolante sapere che al mondo c'è così tanta beata ignoranza, ma soprattutto: li becchi tutti tu?

MagicamenteMe

katiu ha detto...

@Moma
diciamo che quando sono in giro mi piace stare attenta ai comportamenti altrui: a volte si scoprono cose "che nemmeno noi umani osiamo immaginare" :))