martedì 30 novembre 2010

Ah che bell'età!

Ieri sera, al corso di fotografia che sto frequentando da un po'.
Arrivo leggermente in anticipo, e nell'attesa che aprano la porta scambio quattro chiacchiere con un altro allievo del corso.

Dopo aver disquisito di cose futili come il tempo (che barba, piove) e il freddo (cavoli, è già inverno), mi spiega brevemente perchè settimana scorsa non fosse presente alla lezione.

Lui: Sai, lunedì non sono potuto venire perchè ero sommerso di compiti per la scuola.
Io: Eh immagino, comincia il periodo di interrogazioni e verifiche.
Lui: Si esatto. E poi, tra i compiti di grafica e di fotografia non so più dove sbattere la testa.
Io: Ah, quindi studi grafica pubblicitaria?
Lui: Già, sono all'ultimo anno. E tu cosa studi?

Pausa.
Silenzio.

Io: Ehm, si insomma, ecco .. diciamo che all'epoca in cui andavo a scuola io le macchine fotografiche usavano ancora il rullino.
Lui: Cavoli .. ne è passato di tempo allora!

Ma chi glielo spiega ora che quello che all'inizio poteva essere scambiato per un complimento poi si è mostrato come un'irreparabile gaffe?

5 appunti di viaggio:

Anonimo ha detto...

^__^
questi giovani di oggi... ;)
ai nostri tempi noi non eravamo così scostumati!!!

MagicamenteMe

Federica ha detto...

stessa sensazione provata ieri emntre le ragazzina che abita vicino a casa mia ha iniziato a farmi domande che non sono neppure in grado di ripetere sul mio cellulare :)

Barbara ha detto...

Vero che pure noi, quando avevamo la loro età, pensavamo che i 30enni fossero dei vecchi babbioni...ma non credo fossimo così sfacciati da andarglielo a dire in faccia.
Almeno, io mi ci tenevo lontana da quei vecchioni ;)

Lunga ha detto...

io mi sono sentita na nonna quando un ragazzetto sulla 20ina mi ha dato del lei...

Auryn ha detto...

povero giovanotto!!!
cmq io e la mia amica intorno ai 15 anni pensavamo di suicidarci arrivate ai 30 perchè ormai irrimediabilmente vecchie.... quant0eravamo sceme!!!