lunedì 18 ottobre 2010

Il dono dell'ubiquità

Stasera sono andata in stazione a prendere il solito biglietto.
Entro nella sala d'attesa, mi guardo attorno: il vuoto.
Mi avvicino allo sportello che si trova proprio davanti all'ingresso.

"Buonasera, vorrei un biglietto interregionale andata e ritorno da Verdello a Torino Porta Susa" e presento la mia tesserina per i punti.
"Mi spiace signorina. Per questo tipo di biglietto deve andare all'altro sportello e parlare con la mia collega".

Ohibò!
In una misera stazione di paese, con solamente due sportelli alla biglietteria, fate anche distinzioni di biglietto? E da quando?

Va beh, prendo armi e bagagli e mi sposto di tre passi verso sinistra.
Mi guardo attorno: nessuno.
Ma non doveva esserci una collega? penso tra me e me.

"Arrivo, scusi il ritardo. Che biglietto le serve?".

Ho strabuzzato gli occhi.
L'omino dello sportello di destra ha cambiato postazione ed è venuto allo sportello di sinistra.

"Mi scusi, ma non doveva esserci una collega qua?" chiedo io, sempre più sorpresa.
"No, oggi è in ferie: sono da solo. Ma mi dica: dov'è che deve andare?".

Trenitalia.
E le sorprese non finiscono mai.

12 appunti di viaggio:

giringirella ha detto...

hAHAHAHA SONO PIEGATA IN DUE!!!! nON CI POSSO CREDERE!!!! mA NON è CHE ERA UNA CANDID CAMERA????

franci ha detto...

immagino la scena e mi schianto dal ridere!!!!! Ma quello non era mica normale eh!!!! Beh dai almeno ti avrà fatto ridere però!

AurynKK ha detto...

vorrei essere allibita.
ma, conoscendo le FFSS, non lo sono per nulla...

Chiara ha detto...

hahahahahaahha
no...non ci credo!!

Bookaholic ha detto...

(S)parlando di Trenitalia con me sfondi una porta aperta... Se conosci un'associazione sul genere "Trenitalia fa schifo" o "Trenitalia haters" fammi un fischio ;)

Ciao!

Federica ha detto...

io sposo la tesi di giringirella: era un candid camera :)

katiu ha detto...

ahahahah ci ho pensato anche io alla Candid Camera, ed infatti mi sono guardata attorno sbalordita quando mi ha risposto il tipo.

Però poi, riflettendoci bene, e conoscendo la gente che lavora in quella stazione, opterei per dire: è normale! ^__^

BlackArcana ha detto...

Sicura di non essere in qualche episodio di "The Twilight Zone"...Sento già la musichetta inquietante che si alza ^_^

Anonimo ha detto...

FA-VO-LO-SA!
^__^

MagicamenteMe

Lunga ha detto...

le meraviglie di trenitalia sono sempre più varigate!

Lunga ha detto...

(mi fa venire in mente bagnomaria, il film di panariello.... quello con "e so simone", alla fine lui ficca il gelataio in un bidone a testa in giù!)

Barbara ha detto...

Succede la stessa cosa in federazione da noi (pallavolo!): chiami per un chiarimento e ti dicono "No, mi spiace, se ne occupa il regionale, non il provinciale. Chiami allo 010/..."

Ma se l'ufficio è grosso come il mio bagno, le scrivanie sono una accanto all'altra (lo so perchè ci sono stata mille volte)...non gli puoi passare la cornetta, pinolo che non sei altro??!!