lunedì 20 settembre 2010

Facebook .. live

Venerdì sera solito viaggio in treno.
Ma devo dire che questa volta non ho letto nemmeno una pagina del libro, ma mi sono fatta clamorosamente i fatti altrui osservando ed ascoltando chi avevo attorno.

Cosa ne ho ricavato?

  • La ragazzina hippy, vestita dalla testa ai piedi con abiti floreali, una coroncina di margheritine tra i capelli ed un mega girasole tra le mani
  • La ragazza che per tutto il viaggio ha chiacchierato al telefono (ed eravamo ai lati opposti del vagone), venendo così a conoscenza dei problemi della sua amica-interlocutrice, incinta e con un moroso che la sta per mollare
  • Il musicista incallito, con le cuffie nelle orecchie e una decina di spartiti da sfogliare con una mano mentre con l'altra teneva il tempo
  • La famigliola sudamericana in gita, che avrebbero portato il figlio al Museo Egizio, di cui  il ragazzino ha snocciolato ogni curiosità, ogni caratteristica ed ogni reperto per almeno 47 volte dalla partenza
  • La signora anziana seduta dietro di me, a cui dava fastidio tutto: il vicino che respirava, la ragazza che sfogliava il giornale, il tipo che si soffiava il naso ed i ragazzi nel vagone accanto che ridevano
  • Il signore seduto di fronte a me, che ha dormito beatamente con la bocca spalancata, tanto che gli sarebbero potuti entrare degli elefanti e non se ne sarebbe accorto
  • Il ragazzino con l'I-Pod a tutto volume, che sarà sicuramente sceso mezzo sordo
  • Il belloccio seduto nelle vicinanze, una simil-copia di Giorgio Pasotti con una decina di anni in meno, occupato a messaggiare per tutto il tempo
  • Il bello-ed-impossibile, che si muoveva sapendo di avere puntati su di sè tutti gli sguardi femminili del vagone
Direi che è stato decisamente un viaggio interessante.
Altro che Facebook!

7 appunti di viaggio:

Chiara ha detto...

Di sicuro non ti sei annoiata!

Federica ha detto...

queste sono le cose per cui mi piace prendere il treno! :)

Auryn ha detto...

a me piace tantissimo viaggiare in treno... a volte faccio conversazione (in treno ho conosciuto persone interessantissime), ma più spesso sfodero il mio lato asociale e mi immergo totalmente in un libro...
chissà, se viaggiassimo nella stessa carrozza, che ritratto impietoso tracceresti di me??? ;-)

katiu ha detto...

Solitamente anche io sfodero il mio miglior lato "asociale" e mi immergo nella lettura che, accompagnata dalle cuffie nelle orecchie con la giusta musica di sottofondo al libro prescelto, fa sì che io senta a malapena la vocina che avvisa che siamo arrivati alla stazione in cui devo scendere.

Però ci sono quelle volte in cui la curiosità la fa da padrona .. ed effettivamente anche io a volte mi chiedo come mi possano vedere gli altri passeggeri ;)

BlackArcana ha detto...

Anch'io quando viaggio leggo spesso....Ma se ci sono in giro fustacchioni, il tempo per una bella occhiata lo trovo ^_^

Anonimo ha detto...

interessante come viaggio.
mettila così quando (ri)andrai al museo egizio sarai ferratissima ;)

MagicamenteMe

Lunga ha detto...

sarà che sono sempre in treno e osservo molto le persone... ma questo post mi è piaciuto tantissimo!