martedì 6 aprile 2010

Sussurri nella notte

Quarto capitolo della saga dei vampiri innamorati.

Questa volta il libro è diviso in due parti: la prima è un racconto breve, mentre la seconda è, in teoria, un seguito del terzo libro.

Risultato: un libro più inutile di questo non l'ho ancora trovato.

Primo racconto: un agente del DPI deve arrestare una vampira, Cuyler, e portarla nella loro sede per poterla far esaminare (ovvero, per far sì che gli scienziati di turno la possano vivisezionare). Peccato che lui sia un predestinato, e che i suoi capi glielo avessero nascosto per poterlo usare come esca. Peccato anche che lui e la vampira assassina si innamorino. Sta di fatto che vissero tutti felici e contenti. Inutile.

Secondo racconto: Jameson, il predestinato seguito da Tamara (vedi primo libro della saga), si lascia vampirizzare da Angelica, una neonata. Successivamente, tra rapimenti da parte del DPI e fughe rocambolesche, tra omicidi e rancori, tra rabbie ed amori, si scoprirà che Jameson ed Angelica avranno una figlia, Amber Lily.
Ma sarà vampira?
Sarà umana?
Sarà un mostro?
Soprattutto, la troveranno viva o morta?

PS: riconfermo quanto detto prima, è un libro inutile. A saperlo prima, avrei tranquillamente saltato questa parte per passare ad altro.

0 appunti di viaggio: