giovedì 29 aprile 2010

Il signore della notte

Ennesimo capitolo, ennesima storia.
Questa volta però, lo devo ammettere, malgrado la trama sia molto simile alle precedenti (il solito vampiro tenebroso che si innamora di una delle Prescelte), c'è anche qualcosa di più.

Protagonista è Morgan, sceneggiatrice che si rinchiude in un casolare per trovare la concentrazione per riuscire a scrivere la sceneggiatura che attende da anni, ovvero quella che le farà vincere il premio Oscar. E l'ispirazione le viene proprio da dei diari, vecchi di secoli, che ritrova nella soffitta abbandonata della casa.

Questi diari parlano di vampiri, di Dante e Sarafina, di abbandoni e di morti, di sangue e di amore. Ed, ovviamente, le sceneggiature tratte da questa storia portano Morgan al successo mondiale.

Nel contempo Maxine, investigatrice privata specializzata nei fenomeni paranormali, si ritrova ad essere perseguitata da uno dei sopravvissuti del vecchio DPI, dato alle fiamme nel libro precedente e da cui sono trascorsi ormai più di 5 anni.

Si ritroveranno così Max e Morgan fianco a fianco: la prima darà la caccia a Dante, ritenuto responsabile di efferati omicidi; la seconda innamorata di Dante e convinta che le loro anime siano indivisibili.

E la cosa bella, è che le due donne scopriranno solo alla fine di avere in comune molto più di quanto credono, e che i pregiudizi dell'una saranno la salvezza dell'altra.

PS: non sono minimamente menzionati i protagonisti delle storie precedenti, ma comunque mi è piaciuto. Sarà che aveva anche quel pizzico di giallo e di mistero che mi ha tenuta legata alla storia fino all'ultima pagina.
Però per ora basta, per un po' vedrò di disintossicarmi da questi libri e di darmi ai fumetti .. ovviamente sempre sanguigni!

1 appunti di viaggio:

Bida ha detto...

ahahahaa....se non scorre sangue, che libri sarebbero??

BELLO sto libro...affascinante davvero!
COMPLIMENTI PER LA SCELTA!^__^