venerdì 26 marzo 2010

Un anno

Giorni fa, la mia amica blogger Francy mi ha fatto leggere una poesia sulle pagine di faccialibro, e la prima cosa a cui ho pensato dopo averne letti i versi più volte, è stata Lei.

Perchè dopotutto ormai Lei c'è, con tutta la sua energia e la sua voglia di vivere.
Con tutto il suo entusiasmo e la sua irrequietezza.
Con tutta la sua sfacciataggine e la sua gioia.
Con la sfrontatezza di chi sa che da piccola certe marachelle le sono ancora concesse, e con la serietà di chi sa che la famiglia non si tocca.
Con la tranquillità di chi sa che, dopotutto, nella vita è stata fortunata, e che ha imparato che le parole urlate al vento non sono veri rimproveri.

Lei ormai c'è, con i suoi occhi dolci, il suo sorriso sornione, la sua faccia da schiaffi ed il suo amore immenso.

Lei ormai c'è, e proprio oggi festeggiamo insieme il suo primo anno nella nostra famiglia!

 Cucù, io sono Tilde  

Oggi ho salvato un essere umano.
I nostri sguardi si sono incontrati quando lei ha percorso il mio corridoio ed ha guardato nella gabbia.
Ho percepito subito il suo bisogno e sapevo di doverla aiutare.
Ho scodinzolato non molto forte, perché non si spaventasse.
Quando si è fermata alla mia gabbia, ho impedito che il suo sguardo andasse dietro di me, per non farle vedere il piccolo incidente che mi era capitato.
Non volevo che venisse a sapere che oggi non mi avevano portato fuori.
A volte le persone qui hanno così tanto da fare, e non volevo che avesse di loro una brutta impressione.
Quando ha letto la scheda con la mia descrizione, ho sperato che il mio passato non la rattristasse.
Io posso soltanto guardare avanti e vorrei essere importante e significare qualcosa per qualcuno.
Si è piegata verso di me e mi ha mandato dei baci leggeri.
Io ho premuto le spalle e la testa contro la rete, per poterla toccare.
Mi ha accarezzato la nuca con la punta delle dita, così morbide e leggere, ha avuto subito bisogno di compagnia.
Una lacrima è scesa sulla sua guancia ed io ho alzato la zampa, per assicurarle che tutto sarebbe andato bene.
Dopo poco la porta della mia gabbia si è aperta ed il suo sorriso mi ha così illuminato, che sono subito saltato fra le sue braccia.
Le ho promesso che sarebbe sempre stata sicura con me.
Le ho promesso che l'avrei sempre accompagnata.
Le ho promesso che avrei fatto di tutto per vedere sempre il suo sorriso smagliante ed un luccichio nei suoi occhi.
Ho avuto la fortuna che lei passasse dal mio corridoio.
Là fuori ci sono molti altri essere umani che ancora non hanno attraversato questi corridoi.
Ancora così tanti, che devono essere salvati.
Io ne ho potuto salvare almeno uno.
(Anonimo)

8 appunti di viaggio:

Federica ha detto...

sicuramente per tilde è stata una rinascita! buoncomplefamiglia tilde!

MagicamenteMe ha detto...

buon anniversario!
Ma quant'è bella tilde!

MagicamenteMe

giringirella ha detto...

Rido...piango...e ti invidio un casino!!!
Auguroni!!!

Bookaholic ha detto...

Bellissime parole e bellissima Tilde :)

Di sicuro la mia gatta Minerva deve aver pensato qualcosa del genere quando ci ha adottati...

Ciao :)

franci ha detto...

Hey...prima di tutto buon compleanno Tilde cara...tu sì che sei stata fortunata ad incontrare questi compagni di vita.... E poi...grazie Katiu per avermi nominata! Fa sempre piacere!Un bacione ad entrambe...anzi a Tilde...dai un bacino "coi pinzini"...!!!Cioè tenendole le guancine!!!!E schioccandole un bel bacione sul naso!!! ;O)))

xina ha detto...

Sempre da debita distanza......tantissimi auguri alla dolce Tilde!!!!

Maffy ha detto...

auguri Tilde!

Bida ha detto...

Ma che BELLA sta poesia-racconto!
Mi ha fatto venire i lucciconi..

AUGURI ANCORA carissima Tilde!
Siete stati fortunati entrambi a trovarvi!