lunedì 29 marzo 2010

Demon's love

Quarto capitolo della saga dei guerrieri immortali e dei demoni che ne possiedono l'anima.

Questa volta il protagonista è Sabin, posseduto dal demone del dubbio. Ha trascorso secoli in completa solitudine, senza una donna accanto. Quelle poche che hanno provato ad avvicinarsi a lui, dopo poco tempo erano talmente piene di perplessità e di dubbi che o lasciavano perdere o, peggio ancora, si toglievano la vita, credendosi non all'altezza di un guerriero.

Ma un bel giorno, durante l'eterna ricerca degli oggetti sacri che condurranno al vaso di Pandora, Sabin si ritrova davanti Gwen, mezza umana e mezza demone. Per la precisione, mezza arpia.
Può un demone andare d'accordo con un'arpia? Può un demone del dubbio riuscire a sottomettere un essere facilmente irritabile? O sarà proprio il demone dubbioso a nascondersi davanti alla furia dell'essere femminile?

Tutto verrà scoperto durante la ricerca del vaso e durante la lotta contro i Cacciatori, capitanati da Galen.
Ma se Galen avesse un rapporto nascorto con la stessa Gwen?

PS questa volta il libro non mi è parso granchè, soprattutto perchè lascia molti interrogativi aperti. Gli altri co-pratagonisti vivono mille storie ma non se ne arriva a capo, e non se ne intravede una fine.
E per di più, Gwen mi è stata decisamente sulle scatole: è una mezza arpia e si è lasciata sottomettere così da un uomo?? Misteri.

4 appunti di viaggio:

Chiara ha detto...

Te lo richiedo per l'ennesima volta, perchè non mi ricordo cosa mi avevi risposto.
Questi libri dove li compri?
Perchè non li ho mai visti nè in libreria nè in biblioteca!
Che memoria da pianta grassa che ho!

katiu ha detto...

ahahaha la memoria da pianta grassa mi piace!!! ;)

Cmq, li trovi o in edicola (da noi anche in quelle dentro i supermercati) o direttamente sul sito http://www.eharmony.it

Chiara ha detto...

ahahhahaha
rende bene l'idea!
Grazie mille!
Allora farò una capatina in edicola...chissà che riesca a trovare il primo.
Al limite si possono leggere anche non in ordine? O è un casino?

katiu ha detto...

Effettivamente, sono scritti talmente semplicemente che potresti anche leggerli non in fila. Tanto anche per la storia di base (la ricerca del vaso di Pandora) in ogni libro raccontano anche stralci raccontati nei libri precedenti, quindi non rischi di perdere il filo ;)