lunedì 16 novembre 2009

The day of Green Day

Sono rimasta senza parole.
Fino ad ora, non avevo mai assistito ad uno spettacolo del genere.
Musica ed allegria, voce e chitarra, risate e balli, luci e suoni.
Pogare, saltare, urlare, cantare.

Un unico concerto può suscitare tutto questo?


Conosco la musica dei Green Day fin dai loro albori, ma non sono mai stata una fan accanita. Ma devo assolutamente ricredermi: sanno tenere il palcoscenico senza paura, divertendo il pubblico e facendolo interagire con loro, senza vantarsi e senza troppi fronzoli.
Hanno preso dei ragazzi dalle prime file e li hanno fatti salire sul palco, li hanno incitati a cantare con loro se non addirittura hanno consegnato loro il microfono e loro si sono divertiti semplicemente suonando, e godendo dei nostri cori.



Da Know your enemy ad Holiday, da Basket case a She, da 21st Century breakdown ad American Idiot e Minority.
Per finire completamente in acustico, voce e chitarra del leader Billie, con Wake me up when september ends e Last night on earth.



Da rimanere senza fiato, senza voce, senza più forza.
Sono diventati i miei miti!

5 appunti di viaggio:

cri ha detto...

beh, il concerto l'ho perso, almeno ho visto qualche foto.... avevo i biglietti da 5 mesi....

Chiara ha detto...

e come mai sei andata a vederli anche se non ti piacevano particolarmente?
:D

katiu ha detto...

@Cri, cavoli mi spiace. Ti sei persa un ottimo spettacolo!

@Chiara, a me piacciono, ma non mi considero una fan accanita (della serie, non so tutti i testi a memoria), però il loro genere di musica è il "mio" genere preferito .. e poi li ho rivalutati, decisamente!!

MagicamenteMe ha detto...

sono contenta tu ti sia divertita

MagicamenteMe

vetsera ha detto...

Stessa cosa per me. Non mi sarei aspettata un concerto così divertente. In alcuni casi pensavo fosse uno show di Fiorello per come incitavano a cantare...;), e anche canzoni non loro! Grandi, davvero!!!