martedì 6 ottobre 2009

Honest scrap

Eccomi nuovamente qua, a raccontare qualcosa di me andando a spulciare nei cassetti della memoria (cavoli, quanta polvere che c'è anche qua!).

Questa volta la colpa è di Chiara, che mi ha rilanciato la palla. In realtà questo meme lo avevo già fatto, ma potevo esimermi dal rifarlo? Giammai!

Quindi vi lascio con altre 10 mie perle di saggezza!
Buona lettura!

1) Durante i miei primi 5 anni di vita sono stata spesso all'ospedale, tirando praticamente matti i dottori con la scusa che sanguinavo spesso e volentieri dal naso. In pratica avevo i capillari talmente sottili e fragili che bastava un raffreddore per svegliarmi nel cuore della notte in un letto di sangue (nascerà da qua la mia passione per i vampiri?). Poi un bel giorno, durante l'ora di ginnastica in prima elementare, mentre correvamo intorno al campo da basket, il bambinetto davanti a me ha pensato bene di fermarsi di colpo. Risultato? Ho quasi spaccato il naso (essendo la sua testa all'altezza del mio naso .. ebbene sì, ero molto alta anche da bimba!) ma problema capillari risolto in toto!

2) Ho un bernoccolo sulla tempia destra. Ma bernoccolo vero, tipo quelli dei cartoni animati! In pratica, sempre tra i 5 ed i 6 anni, mentre giocavo con una pallina di gommapiuma in casa, sono scivolata e ho fatto un volo stile Superman. Peccato che mi sia fermata contro il muro .. ed era pure arrivata la vicina per capire cosa era successo!

3) Quando verso i 7/8 anni, ciclicamente parlando, sono passata dalla biciclettina alla classica Graziella, ho imparato a mie spese come si svolta con un manubrio grande. Ovvero l'ho imparato dopo che non sono riuscita a girarlo e sono finita contro il muro del cortile. Risultato: sbucciature ovunque e bici distrutta.

4) Ho altre varie ferite di guerra sparse un po' ovunque nel corpo, e si va dalla cicatrice sopra il labbro (risultato di una caduta sui sassi) ad una cicatrice sul ginocchio (risultato di qualche altra caduta sulla ghiaia), dal dito indice sinistro completamente storto (non si può pretendere che rimanga dritto dopo averlo schiacciato nella vetrata scorrevole) ad un segno di morso sul piede destro (quando uno dei miei cani precedenti aveva confuso il mio piede per il suo pallone).

5) Non so nuotare. Sembra impossibile, ma a 31 anni suonati non lo so fare. E ho pure un po' paura dell'acqua. Io do la colpa al fatto che, sempre alle elementari, durante un corso di nuoto qualche mio compagno per scherzo mi spinse in piscina e per poco non affogai. In pratica, non ho nessunissima voglia ora di imparare (sarà per questo che ora mi interessano poco le vacanze al mare?).

6) Odio tutte le giostre simili alle montagne russe, mi viene il mal di stomaco al solo pensiero. Ed è per questo che a Gardaland io non ci vado: eviterei 3/4 dei divertimenti. Però lo Space Vertigo (le torri da dove cadi nel vuoto) lo rifarei volentieri!

7) Non mi trucco. Non mi è mai interessato imparare, e tutt'ora non lo so fare. Non uso fard, nè matita nè ombretto, nè mascara nè rossetto, al massimo un po' di burro-cacao lucido. Mi concedo giusto lo smalto su mani e piedi durante l'estate, ma se riesco a farlo resistere 2 giorni è già tanto!

8) Indosso le gonne solamente in estate od in inverno, non nelle mezze stagioni. Per il semplice fatto che o le indosso senza calze e con i sandali (estate) o con le calze pesanti e gli stivali (inverno). Aborro anche il solo pensiero di doverle portare con le calze leggere e le ballerine.

9) So assemblare i mobili, so imbiancare, stuccare, montare dei lampadari, cambiare le prese elettriche, sistemare gli interruttori, usare trapano ed avvitatore, pinza e cacciavite, bolla e sega circolare. Mi manca di imparare a sistemare le tubazioni del lavandino, e poi potrei aprire un'impresa edile (provate voi, da piccoli, a vivere con un padre pseudo-cartongessista ed un fratello falegname! Altro che giocare con le Barbie .. )

10) Fino ai 16/17 anni ho passato le mie estati in campagna. E da bambina passavo interi pomeriggi col nostro vicino di casa, allegro contadinotto. Ho così imparato a portare al pascolo le mucche, a dar da mangiare ad un vitello, a bere il latte appena munto e a farsi rispettare dalle galline. Che goduria! E se penso che i bambini di oggi, a volte, non hanno nemmeno mai visto un coniglio ..

Ora tocca a voi.
Sù, sù che ho voglia di leggere qualcosa di divertente!

6 appunti di viaggio:

cri ha detto...

Ciao pazzerella!!! Auguroni in ritardo al tuo moroso e complimenti per il bel regalo. Voglio fare anche io il tuo dolce. Che cosa ti posso confessare?
Fino alle superiori ho odiato fare ginnastica a scuola, non la sopprtavo.. dalla fine delle superiori vado in palestra... non è un controsenso? a volte ci penso su...

Auryn ha detto...

ma nel senso che ti dobbiamo confidare qui 10 cose folli di noi, o è un invito a fare un post simile?
farei volentieri entrambe le cose, è solo per capire come funziona il giuoco!! :-)

katiu ha detto...

@Cri, direi che è un bel controsenso!
A me almeno non piaceva fare ginnastica prima e non la faccio nemmeno ora :)

@Auryn, l'idea sarebbe quella di fare un post vostro ...

Chiara ha detto...

ma l'hai rifatto!!
brava!

io mi sono scervellata per trovare 10 cose...e tu ne hai trovate 20!

cmq...la storia del sangue dal naso l'avevo anch'io da piccola...poi di punto in bianco mi è passata da sola.

calendula ha detto...

copierò l'idea quanto prima.... mi è rimasto impresso il dito storto.... mamma che male...

katiu ha detto...

@Cale, non dirlo a me! Ricordo ancora il dolore!!