lunedì 27 aprile 2009

Chiacchiere ferroviarie

Venerdì sera mi accingo, come mio solito, a prendere il mio caro trenino.
Arrivo in Centrale, salgo sul mio vagoncino, sistemo lo zaino, prendo acqua, libro, rivista ed mp3, e cerco di sistemarmi nel posto meno lurido e più "pulito" che il vagone offra.

Cominciano ad arrivare gli altri passeggeri (io come al solito salgo sempre in largo anticipo).
Pendolari che rientreranno a casa dopo una settimana di lavoro, studenti indaffarati a preparare il loro prossimo esame, turisti in città in occasione dell'annuale Fiera del Mobile.
Accanto a me, silenziosa e un po' misteriosa, si siede una ragazzina, avrà avuto al massimo 17/18 anni (oddio, sono così vecchia?!?).

Il treno parte, ciuf ciuuuuuf, e accompagnata dai Lacuna Coil nelle orecchie misti alle gocce di pioggia che tamburellano sui vetri, comincia la mia lettura.
Per questo viaggio sfoglio una nuova rivista, leggendo ben bene tutti gli articoli e prendendo nota di qualche pezzo particolarmente interessante. La rivista in questione era questa.

"Cosa stai leggendo?"

Mi guardo in giro, mi sembra di aver sentito una voce.

"Scusa, dici a me?" chiedo, rivolta alla ragazzina al mio fianco.

"Cosa stai leggendo?" mi richiede, con uno sguardo a metà strada tra il curioso e il morboso.

"Una rivista che parla di mondi occulti e di vampirismo".
Spero, dandole questa risposta, che la conversazione finisca in questo punto. Non sono molto socievole io.

"Wow! Allora anche tu se come le mie amiche e me".

Allora, già il fatto che alla tua età tu non sappia parlare italiano (si dice me e le mie amiche, non il contrario) per me è parecchio snervante. Ma poi, come te come?

"Scusa, in che senso assomiglierei a te ed alle tue amiche?"

"Perchè anche le mie amiche ed io leggiamo libri di vampiri. Abbiamo anche letto tutta la saga con Robert Pattinson protagonista".
Che palle con questo le mie amiche ed io .. ma non ti hanno insegnato l'italiano?

"Se ti riferisci alla saga di Twilight, il protagonista si chiama Edward Cullen, mentre Robert Pattinson è solo l'attore che lo interpreta nel film".

Ecco, la mia anima da gradassa milanese saccente è venuta fuori anche questa volta.

"Sì, ma quando hanno scritto il libro hanno trooooooppo pensato a lui".

Oddio, ci risiamo. Ragazzina con gli ormoni impazziti in arrivo. Non sa distinguere dove comincia il libro e dove finisce il film. Aiuto!

... silenzio ... d'altronde, ad un'affermazione di questo genere, non so cosa rispondere.

"Ma tu sei normale".
Cosa?!?!? Tradotto in italiano?!?!?

"Scusa? E' una domanda od una affermazione?"
Ecco, sta a vedere che anche lei, al primo sguardo, ha capito che ho qualche rotella che non funziona. Ma si nota così tanto?

"Dico che sei normale. Le mie amiche ed io sappiamo che chi legge certi libri tende a vestirsi completamente di nero. Vedi? Anche io lo faccio".

Svolgo lo sguardo cercando di capire cosa intenda di preciso, e mi accorgo che è una mezza dark: indossa leggings ai polpacci, gonnellino nero, maglioncino nero, sneakers ai piedi grigio scuro e unghie rigorosamente nere.
"Ehm, guarda che non è mica obbligatorio che chi legge libri o riviste di chiaro stampo gotico sia necessariamente un dark o si comporti come tale".

"Sia un cosa, scusa? E poi noi mica leggiamo lo stile got .. gotic .. come l'hai chiamato? Noi leggiamo i libri dei vampiri".

Sono senza speranze. Non riuscirò mai a farmi capire da chi non distingue il gotico dalle manie ossessive del periodo. O che non sa cosa sia un dark. Ripeto, sono senza speranze.
Ma ci provo, ci voglio provare.

"Volete un consiglio spassionato tu e le tue amiche? Leggete anche qualcosa di antecedente alla saga di Stephanie Meyer. Ad esempio, potete leggere Dracula di Bram Stoker, od Intervista col vampiro di Anne Rice. Sicuramente potrete capire e conoscere ancora di più questo mondo .. se tanto vi affascina".

"Step .. Meyer .. chi è?"

Basta. Mi ritiro.
Beata gioventù. Beata ignoranza.

Mi sono rimessa le cuffie, ho alzato il volume, e mi sono rituffata nel mondo misterioso dei succhiansague.

10 appunti di viaggio:

Maffy ha detto...

ahahahahahah....

Che momento memorabile!!!

Avrei dato mezzo stipendio per assistere alla scena!!!

vetsera ha detto...

Lo dico sempre io che in treno si fanno gli incontri più esilaranti!

Chiara ha detto...

Hai detto cose troppo difficili per la gioventù di oggi!
E poi, anch'io mica mi vesto dark! e sono sempre alla ricerca di libri sui vampiri....
mah!

lunasia ha detto...

Ma perché il venerdì sera parti sempre tu? Non si può fare che viene tuo moroso? Si può dire moroso, vero? Così si ciuccia lui il treno lurido e tutto il resto?
Comunque, mi sono proprio divertita a leggere questo post. Ciuf ciuf

katiu ha detto...

@Luna, ma infatti io ed il mio moroso (anche io lo chiamo così!) ci alterniamo nei viaggi. Venerdì sono andata io, giovedì arriva lui.
Solo che lui è ancora meno socievole di me in treno, quindi non ho grandi racconti da fare .. purtroppo :)

Ivy ha detto...

KATIU ... solo una domanda su tutte regna sovrana! ^__^
"Ma tu sei normale?" Qualcosa le nuove generazioni hanno pur capito! ^__^

franci ha detto...

Katiu...ma capitano tutte a te?!!! Avrei voluto essere accanto a voi....
Mi sarei sganasciata dalle risate!!!!!
Evviva Katiu, evviva Katiu!!!
Ciao a tutte le altre belle donne che sono passate e passeranno di qua oggi!!!

P.s.:il piccolo terremoto Tilde come sta??!! Un bacino speciale per lei!

Federica ha detto...

ahahah!

invece io mi diverto un sacco a parlare sui treni o ad ascoltare cose dice la gente... di solito trovo sempre qualcuno che consapevolmente o meno mi fa morire dal ridere!

Erika ha detto...

tornata, passata per il tuo blog e scoppiata a ridere come al solito..
:)

appart questo.. appena finirò gli esami tornerò con le mie storie dal mondo sommerso..

e chissà che nei cieli non capiti una storia un pochino più interessante..

p.s. perfortuna che esistono le ragazzine (ma anche adulti) ingenui ed ignoranti, che, con le loro PIRLE di SAGGEZZA ci fanno ridere..!

Seya ha detto...

Katiu dimmi che nn è vero nn ci credo!! Non è possibile.. ahah mi viene da ridere cerco di immaginarmi la tua faccia allibita.. davanti a quella ragazza....