domenica 15 marzo 2009

Bagna càuda lombarda

Sinceramente questo post avrebbe dovuto essere già stato pubblicato da alcuni giorni, ma la febbre avuta tempo fa mi ha impedito di poter degustare uno dei miei piatti preferiti: la bagna càuda.

Lo ammetto, la versione fatta da Ricky oggi è una di quelle "riviste", ovvero leggera: l'aglio non rinviene assolutamente e per chi lo tollera poco è, praticamente, inesistente.

Questi gli ingredienti usati per 4 persone:
- 500 gr. di acciughe sottosale
- 4 teste d'aglio
- olio d'oliva
- latte

Mentre io ero l'addetta a pulire le acciughe, ovvero a lavarle, svuotarle delle interiora e metterle in padella con almeno 3 dita di olio d'oliva, Ricky tagliava a pezzettini l'aglio e lo faceva cuocere nel latte (ecco svelato perchè ora io non ho il fiato che potrebbe stendere uno zombie!).

Dopo che l'aglio è stato cotto completamente nel latte, lo si è tritato completamente col minipimer e lo abbiamo unito alle acciughe, che nel frattempo si stavano sciogliendo in pentola.

Si lascia cuocere l'impasto per 3/4 ore finchè non risulta una pappetta marroncina.



Nel mentre abbiamo preparato le patate e le cipolle bollite, i peperoni al forno e pulito l'insalata belga. Volendo si possono anche preparare dei cavoli, dei cardi, dei cipollotti, del sedano .. qualsiasi verdura che vi piaccia, cruda o cotta.

Ok, è arrivata l'ora della pappa.

Si prepara il fojòt con la candelina accesa, si riempie di bagna càuda, ci si prepara le verdure nel piatto, un bel bicchiere di barbera accanto e .. buon appetito!

6 appunti di viaggio:

vetsera ha detto...

Anch'io sono una fan della bagna càuda! Da poco abbiamo fatto una cena da un'amica ed era strepitosa. E' vero che il giorno dopo devi stare in quarantena, ma ne vale la pena!

Luciano ha detto...

mmm proverò a farmi fare questa ricetta...

Federica ha detto...

e cos'ha di diverso da qualla piemontese? ;D

katiu ha detto...

Fede .. che è stata cucinata a Bergamo? :)

stella ha detto...

Quanto mi piace...!

Edinoia ha detto...

BUOOONA!!!