giovedì 19 febbraio 2009

Pet shop of horrors

Immaginate un negozio, un piccolo negozio, gestito da un personaggio strano, molto strano: il Conte D. In questo negozio, ufficialmente, si vendono animali. Ufficiosamente, si realizzano sogni.

Ma non sogni qualunque. Non immaginatevi di entrare in questo negozio e trovarvi davanti la lampada di Aladino da strofinare. No, tutt'altro.

Il Conte D vuole aiutare i propri acquirenti e realizzare i loro desideri, quelli più intimi, quelli più personali, quelli nascosti perfino agli occhi di chi li chiede.



Troverete così una madre ed un padre, disperati dopo la morte della loro unica figlia. Ai loro occhi la figlia perfetta, la figlia che tutti avrebbero voluto; in realtà una ragazza tossicodipendente, malata, sola. Ma i genitori non se ne accorgevano, per loro rimaneva sempre la bambina perfetta, la bambina sorridente, la bambina buona .. una bambina.
L'amore, a volte, acceca il giudizio. Ma è giusto desiderare a tal punto il ritorno della propria figlia, seppur sotto false fattezze, pur di soddisfare un proprio desiderio che non porterà altro che ulteriore male?

Troverete così anche un marito, disperato dopo la morte della moglie. Disperato perchè si è accorto solo dopo averla persa che era lei l'unico amore della sua vita, e che tutte le altre donne che gli giravano attorno erano solamente di contorno. Non importa se negli anni passati assieme non si è mai accorto di un suo sorriso o di una sua risata, di una sua lacrima o di una sua tristezza passeggera.
Ma siamo sicure, poi, che le lacrime siano state veramente vere? Siamo sicuri che non fossero invece una menzogna, un inganno, per tenere a sè un uomo non innamorato? A volte, le lacrime nascondono solo acqua salata, e non sentimenti. Ma scoprire il confine tra essi è una vera lotta.

Troverete così un ragazzo, un attore, legato perennemente all'unico personaggio che gli ha dato fama, successo, soldi e donne. Ma la vita, quella vera, è tutta un'altra cosa. Solo quando rimarrà completamente solo si accorgerà che le cose importanti sono ben altro nella vita di una persona, ma sarà troppo tardi. La signora con la falce avrà già bussato alla sua porta.

Troverete così un uomo assetato di potere. La politica è la sua stessa vita, non esiste altro al di fuori di quella. Ma non si accorge che, così facendo, schiaccerà completamente le anime del suo unico amico, e della sua unica donna, fino a cancellarli, distruggerli.
Vale veramente la pena perdere tutto quello che di più caro abbiamo per la sete di potere?

Il Conte D cercherà di aiutarli, cercherà di riportarli sulla retta via, di insegnar loro la differenza tra ciò che è bene e ciò che è male. Ma solo con il vero impegno, e credendo in sè stessi, si può superare la prova.

Quale prova? Quella di resistere ai desideri assoluti, di resistere alla fame di potere, di soldi, di successo. Resistere a tutto ciò per dare un senso alla propria, piccola, a volte insignificante, vita.

Ma nel piccolo negozio degli orrori troveranno ciò che li aiuterà a superare il proprio di orrore?

6 appunti di viaggio:

Maffy ha detto...

Ma non c'è proprio possibilità di mandarti da uno bravo? E' urgente....

Chissà che direbbe Freud se avesse la possibilità di esaminarti.....

Bida ha detto...

CHE RACCONTO FANTASTICO!!!!
PRIMA DELLA MIA DOMANDA..CHIEDO UMILMENTE PERDONO PER LA MIA IGNORANZA...
MA...è UN LIBRO...UN CARTONE...UN FILM?? CHE éééé???
MI HAI MOOOLTO INCURIOSITA....

IO NON TI MANDEREI DA UNO BRAVO...MA TI TERREI VOLENTIERI A CASA CON ME...PER ESSERE "CONTAGIATA"...

katiu ha detto...

BIDA è un "anime", cartone animato giapponese in 4 episodi ..
Non so se ti conviene essere contagiata da me .. avremmo poi il rischio di vedere Maffy entrare dalla porta per portarci al manicomio :)

stella ha detto...

Katiu, mi hai fatto sorridere...

Maffy ha detto...

ok, mi organizzerò... Katiu, dimmi quante siete da portare via che noleggio un furgoncino!!!

calendula / trattalia ha detto...

mi ricorda un po cose preziose di King....