lunedì 19 gennaio 2009

La guerra e la rinascita del vampiro

Kathy è una poco di buono, disperata per la tragica perdita del fratellino e bisognosa di soldi per comprarsi la dose giornaliera di eroina.
David è un vampiro centenario, inglese, un po' vecchio stile. Vive rinchiuso nella sua villa, nascosto da tutti e da tutto.
Ma qualcuno lo vuole morto, e viene assoldata Kathy per eliminarlo.

Potrà l'amore nascere tra due persone così diverse? Potrà David aiutare Kathy ad uscire dal buio tunnel della sua vita? O sarà lei a far riscoprire al cupo predatore la passione e il gusto dello stare insieme? Tutto avrà una risposta, ma solo dopo aver sconfitto Ariel, l'ex compagna di David nonchè mandante dell'omicidio.

Michel, nato dall'unione tra il vampiro Andrè e l'umana Carol, ha un dono: oltre ad essere un umano immortale, il suo sangue è ambito da un vampiro centenario, Anthoine, che crede, bevendolo, di poter tornare mortale.
E' lui che gli darà la caccia, e per raggiungere il suo scopo è disposto ad eliminare i suoi "figli", Clohe, David, Andrè e Karl. Con l'aiuto di Gerlinde, compagna di Karl, riuscirà nel suo intento? Potranno mai i nostri amici perdonare il tradimento di Gerlinde?Tutti contro uno, la guerra ha inizio.

L'uomo folle non è quello che ha perduto la ragione, ma quello che ha perduto tutto tranne la ragione stessa.

Ho inziato a leggere il primo libro poco dopo Natale (d'altronde, è una "classica" storia natalizia, no?). A metà del libro, mi sono ritrovata davanti dei personaggi che mi sembrava di aver già trovato da qualche altra parte, ma non ricordavo bene dove. Mi sono immersa allora ancora di più nella lettura, e ho così scoperto che, in realtà, entrambi questi libri fanno parte di una trilogia, quella del Ciclo del Potere, di cui questo era il primo libro.

Storie di lotta, di sopravvivenza e di sangue, ma anche di amore, di amicizia e di lealtà. In queste pagine i vampiri sono proprio come noi umani: si disperano per la perdita di qualcuno, si arrabbiano se si sentono in pericolo, amano fino a spezzarsi il cuore, considerano un amico una parte di sè stessi e lottano per la vita.

2 appunti di viaggio:

Silvia ha detto...

Wow, cara! Ormai tu sei diventata la nostra vampirologa ufficiale!!!!! (io pratico solo quelli di Twilight... ma tu sei una luminare!!!!).

Ma i vampiri di questi libri... sono belli e atletici, vero??? Mica come quello della copertina de "La guerra dei vampiri".... spero....

;-)

katiu ha detto...

ahahah vampirologa ... bel titolo!

Cmq direi che sono proprio atletici, simpatici, muscolosi e qualcuno un po' bastar .. ehm, cattivello :)