venerdì 26 dicembre 2008

Moonlight

Lo ammetto. Ho passato i giorni delle festività natalizie rinchiusa in casa a guardarmi ininterrottamente un nuovo telefilm, ovviamente con vampiri protagonisti. E, come tutti i telefilm che mi piacciono, ho scoperto oggi che è stato soppresso alla fine della prime serie. Mancanza di fondi? Poco pubblico? Share al di sotto delle aspettative?
Ma insomma! Possibile che a nessuno piacciano le storie dei succhiasangue?!?

Comunque, la trama effettivamente era molto simile ad un altro serial già visto e di cui avevo anche già parlato, Blood Ties.

Protagonista, questa volta, è Mick St. Joan, vampiro quasi centenario che nella vita fa l'investigatore privato. Si ritrova spesso a collaborare con Beth, giornalista di un quotidiano online, fidanzata a sua volta con Josh, procuratore generale di Los Angeles.

Vi siete mai chiesti se un vampiro ami, in realtà, quello che è diventato? Se per caso non lo avesse chiesto, ma lo fosse diventato solo perchè l'ex moglie gli ha voluto fare questo "dono" la prima notte di nozze? In realtà, Mick odia sè stesso, e quello che è. Non può godere del sole, non può assaporare i cibi, non può gustare il vino e, soprattutto, non può fare a meno del liquido rosso, e caldo, che noi umani portiamo con noi.

Ma scoprirà che l'amore che prova per Beth è la cosa più importante. Non c'è sangue, eternità od immortalità che possa anche solo essere paragonato alla sua perdita.

Ci saranno ostacoli da superare, criminali da eliminare e imprevisti da risolvere.

Fidanzati da lasciare, ex mogli da ..ehm .. bruciare, e amici di 400 anni da consigliare.

Tutto per amore. E sempre per amore arriveranno a sfidare, insieme, la prova più grande: la vita eterna. Beth avrà il coraggio di passare il resto della sua esistenza accanto all'uomo che ama ma che vive di tenebre? Mick avrà il coraggio di non chiederle di diventare come lui?

Ma qualcosa nell'ombra ci è sfuggito. Qualcuno indaga sui vampiri della città. Qualcuno li pedina, li segue, li cataloga. Perchè? Chi c'è dietro questo mistero? Non lo sapremo mai, almeno che qualcuno non sponsorizzi la prossima serie...



C'è solo una cosa che separa la vita dalla morte: l'eternità.

(PS: effettivamente io a Babbo Natale avevo chiesto come regalo un vampiro del genere, ma pare se ne sia dimenticato. Dite che se lo chiedo alla Befana ho più probabilità di veder realizzata la mia richiesta?)

5 appunti di viaggio:

Maffy ha detto...

Finito di guardare in settimana, adesso sono alle prese con Blood Ties....

Mi sa che mi hai morso.....

Henry di BloodTies è un po' più "vampiro", ma Mick è assolutamente e totalmente affascinante... irresistibile!!!
Gli darei tutto il mio sangue, altro che AVIS.....

katiu ha detto...

Henry effettivamente è anche più "antico", e l'esperienza ha il suo fascino.. Ma concordo: Mick è .. come dire .. "fa sangue"! ahahahahhaha

(Ora passo a Vampire High)

AmosGitai ha detto...

Con la speranza che abbia passato un sereno Natale ti auguro un felice 2009!!!

AmosGitai

katiu ha detto...

Felice 2009 a te Amos!

minaharker ha detto...

beh la storia del vampiro detective non ricorda un pò "Angel"?
In ogni caso non sapevo neanche dell'esistenza di questo telefilm...mi sa che mi devi un pò istruire...anche io sono sepre stata affascinata dalla storia dei vampiri...pensa che ho fatto la mia tesi su Buffy! Solo che ultimamente credo di essere rimasta un pò indietro...!