domenica 12 ottobre 2008

Ah, che pancia piena!

Dopo una settimana in cui ho esaurito tutte le mie lacrime, in cui il dolore al cuore è stato più devastante di un uragano americano, in cui il sentimento di impotenza davanti alla morte ha raggiunto livelli mai immaginati prima e in cui lo sguardo era perennemente alla ricerca di un'anima ormai svanita, avevo bisogno di ridere!

Dopo una settimana di eterno dolore, avevo bisogno di far riposare gli occhi, di dar loro la luce che mancava da giorni, di far riprendere al cuore il battito normale e di dar fiato alla mia bocca sfogandola in sonore risate.
E chi poteva aiutarmi a fare tutto ciò se non i miei prodi compagni di viaggio, quelli con cui basta uno sguardo per capirsi, quelli che arrivano e si impossessano del mio letto relegandomi sul divano, quelli che indossano la stessa mia maglietta grigia appena acquistata, quelli che insistono per farmi giocare a Mucichin e quelli che nascondono sul cellulare foto strane di gente strana che vaga per i ristoranti con una spada a due mani? Chi se non Riccardo, Luca e Laura, i miei prodi torinesi?


 Cosicché, tra una porzione di polenta taragna contadina e una di casoncelli, tra una fetta di torta al cioccolato con le pere e un bicchierino di grappa, la mia tristezza ha lasciato posto all'allegria. Quella alimentata da battute, da buoni piatti e risate di cuore.



E passeggiando tra la natura locale, osservando il lento scorrere del fiume Adda e godendo dei colori che l'autunno ci regala, ho scoperto, o meglio ho avuto la conferma, che l'amicizia non ha confini, nè terrestri nè mentali. E che un weekend passato con chi riesce a farti superare certi momenti è cento volte meglio di una medicina.

Ah, che pancia piena di allegria che ho stasera!

6 appunti di viaggio:

Clorophilla ha detto...

E' esattamente quello di cui avevi bisogno!!!Torino arancione perchè temperature primaverili e colori autunnali!!!Sono contenta di immaginarti sorridere!!!Buon inizio settimana e goditi le ultime ore del week end!

Silvia ha detto...

W l'allegria che scalcia via il dolore!

Leggo che c'è qualcosa che non va?? Mi dispiace, mi dispiace tanto... Non so cosa sia, ma cerca di essere forte.

Un abbraccio!

calendula / trattalia ha detto...

sono contenta, hai fatto benissimo, e i tuoi amici sono dei grandi!!!

Katiu ha detto...

CLO chissà che bei colori allora! Mi immagino i viali centrali tutti arancio rosso gialli!

SILVIA c'era qualcosa che non andava, domenica scorsa (vedi mio post) ero distrutta, ma per fortuna tanto affetto attorno a me mi ha fatto tornare il sorriso!

CALE i miei amici sono dei grandi, è vero!! Soprattutto per la grande invasione casalinga che mettono in atto ^__^

Silvia ha detto...

Ho letto il post che mi avevi indicato... Capisco quanto sia dura e difficile, capisco quanto stai soffrendo. Cerca di essere forte, d'accordo? Ti mando un grande, grande abbraccio con tutto il cuore.

laura ha detto...

Katiu, il tuo lettino e' comodissimo!^__^
Siamo passati tipo un tornado a scombinare un po' la quotidianita' di casa.. dai la prossima volta si gioca ai vampiri ma solo se posso usare i "calzini incredibili" e "orecchie finte da elfo"!! E ricordiamoci di telefonarci per metterci daccordo in modo da non avere addosso le stesse magliette quando usciamo insieme... almeno i colori diversi!^__^