martedì 16 settembre 2008

Web world


Serve una ricetta nuova per sorprendere gli amici? Non vi ricordate quali ingredienti ci vogliono per cucinare quel piatto che vi era piaciuto tanto? Oppure non sapete le dosi esatte della farina per preparare lo stesso dolce che vi dava la mamma a merenda?

Serve un numero di telefono di un vostro vecchio parente lontano? Non vi ricordate la strada per arrivare a casa della vostra amica? Oppure volete sapere quali bar troverete in zona per prendere un aperitivo con i vostri amici?

Dovete andare al cinema? Prenotare un taxi? Organizzare una vacanza, un viaggio di lavoro o un weekend di relax alle terme? Ordinare dei libri, dei cd musicali, dei biglietti per il teatro o per un concerto? Volete trovare nuovi amici? Rivedere vecchi compagni di scuola o approfondire la conoscenza con la biondina intravista sul pullman?

Quante cose si possono fare con internet eh?!?

E pensate che 10 anni fa, più o meno, quando io cominciavo a smanettare un po' sulla tastiera usando un vecchissimo e ormai più che obsoleto Pentium 386, non era così facile come ora. Le chat erano ridotte al minimo (come dimenticare quella di Tin?), la velocità viaggiava a 56 k (quando andava bene!), Google non esisteva, le webmail erano pochissime e i siti di informazione si contavano sulle dita delle mani.

Ora ..... ora è il mio mondo! Cerco vecchi compagni, trovo la strada, organizzo le mie vacanze, mi calcolo i percorsi da fare, cerco bar ristoranti pizzerie alberghi hotel, ordino libri e biglietti teatrali, prenoto il posto al cinema, uso il vocabolario, imparo l'inglese, conosco gente nuova.

Digito all'impazzata sulla tastiera, ormai i tasti non hanno segreti per me, conosco ogni loro posizione e ogni loro segreto.

Installo programmi nuovi, guardo la Terra dal cielo e aggiorno il blog, pubblico foto vacanziere, visito i siti altrui e conosco vite di persone che non vedrò mai.

Cerco imparo conosco studio leggo osservo scrivo.

Secondo un test, il mio profilo è "di utilizzatore saggio e moderato, in grado di capire gli evidenti pregi di questo mezzo ma anche di riconoscerne i difetti ed i limiti sostanziali che di fatto lo caratterizzano. Il mio uso dello strumento indica comunque una considerazione positiva nei suoi confronti. A mio giudizio, internet rappresenta una vasta fonte di dati, servizi e notizie che sapete gestire con una discreta esperienza, stando ben attenti a non farvi fagocitare dal suo fascino ed avendo sempre ben chiari e definiti i confini tra mondo virtuale e mondo reale".

E a chi mi dice che sembro una "drogata" di internet rispondo: è vero. Ma internet, a volte e se usato con coscienza, aiuta a migliorare la nostra vita.
Tramite lui possiamo saperne di più sulle malattie, sulle ricerche scientifiche e mediche che svolgono nel mondo e possiamo prenotare esami senza fare la fila allo sportello.

Possiamo leggere le notizie dal mondo, senza muoverci da casa nostra.
Possiamo vedere il mondo stesso, senza muoverci dalla poltrona.
Possiamo far conoscere i nostri pensieri, senza bisogno di telefonare.

E poi, possiamo conoscere persone interessanti, persone scorbutiche, persone intelligenti e persone antipatiche, proprio come al bar sottocasa.

Cosa dovrei dire io che, grazie ad internet, ho conosciuto l'amore? Altro che "due cuori e una capanna": nel mio caso è meglio dire "due cuori ed una connessione adsl".

6 appunti di viaggio:

IVY ha detto...

Cara Katiu,
questo tema mi tocca da vicino.
Non sono gli altri a considerarmi, ma io stessa mi considero "drogata" di internet!
L'ho detto molte volte.
Secondo me internet se usato con intelligenza non può essere altro che un mezzo assolutemente altro che positivo ...
E pensare che io non conosco appieno le sue potenzialità ....

calendula / trattalia ha detto...

un esempio di internet utilissimo?i miei sono andati in vacanza in una zona centrale della Sardegna ( pochi soldi poco tempo per fortuna che abitiamo qui!!!) durante la vacanza hanno visto una mostra fotografica di un tizio sconosciuto, c'era una musica bellissima mia madre è rimasta ipnotizzata, ma non cèera nessuno a cui chiedere che musica fosse, tornata a casa mi ha raccontato la cosa e io con sol il titolo della mostra ho trovato l'autore ( con grande faccia tosta) l'ho chiamato e gli ho spigato cosa volevo risultato sono 9 cd di musica chill out.. il cafe del mar... che ora mia madre ha perchè ho scaricato tutto tramite EMULE... e si... se non ci fosse internet bisognerebbe inventarlo...
opps ti ho intasato i commenti scusa!!!!

Katiu ha detto...

Santo Emule!!!! ^__^

Maffy ha detto...

Un monumento al "muletto"...
Ma internet non è solo questo... se usato nel modo giusto, come dice Ivy, porta a una maggiore conoscenza e cultura personale... Adesso leggo di più, scelgo con maggiore accuratezza i libri, la musica, per le vacanze mi documento in modo più approfondito... per 40 anni ho ignorato la storia della mia città fino a quando per caso ho aperto Wikipedia...
Almeno è quello che ho verificato sulla mia persona... e poi mi sta facendo "conoscere" tutte voi...

@Katiu, i tuoi post sono sempre meravigliosi...

Massimo ha detto...

In realtà sei soltanto drogata di vita. Internet ["lei".. net.. rete] amplia, amplifica, velocizza, ottimizza la vita. Non scenderò nei dettagli ma per me internet è stata la salvezza, credo di poter dire di essere nato con internet.
Purtroppo l'Italia è drammaticamente indietro nella conoscenza di questo mirabile strumento che è appunto uno strumento, nulla di più, contrariamente a quel che pensano purtroppo persino molti giovani. Qualche mese fa mi sono ritrovato al tavolo con una decina di persone e il verdetto è stato unanime, l'amore online è affare solo per sfigati. Vaglielo a spiegare che non ami ma incontri, che non vivi "in" internet ma "con" internet; nulla da fare.
Non so se tu abbia già fatto questo passo, ma dopo l'adsl arriva il mobile. Più per necessità che per altro, da quasi un anno io mi connetto tramite lo smartphone; sembrerebbe un lusso, un vezzo o una cosa superflua (lo si pensava anche di internet dieci anni fa del resto), in realtà io non potrei più farne a meno, ti abitui a poterla usare e la usi, ovunque.

Katiu ha detto...

Massimo, io l'internet mobile non l'ho ancora. Aspetto trepidante il Gphone .... perchè più che malata di internet sono malata di google ^__^