giovedì 28 agosto 2008

Tour della Croazia - 2^ parte

Mare, sole, luce, alba e tramonto, spiaggia e bagnasciuga, riposo e movimento, cultura e cazzeggio. Tutto questo radunato in una settimana sull'isola di Hvar, nel sud della Dalmazia.

Abituati ad una terra dura, forte sotto ogni aspetto, quest'isola ti sorprende al contrario per la dolcezza dei panorami, e per la rigogliosità della sua natura. Pineti, coltivazioni di lavanda, ulivi sparsi ovunque, a simboleggiare una terra dove il re incontrastato rimane il sole. E' il punto geografico di tutta la Croazia con meno precipitazioni di pioggia all'anno, tanto da costringere gli albergatori a rimborsare parte del soggiorno se, malauguratamente, il turista sia così sfortunato da non potersi abbronzare.

Detto questo, l'isola in sè non offre moltissimo da visitare, se non le cittadine principali che, in una manciata di giorni, abbiamo percorso in lungo e in largo.


Le stradine del centro storico di Jelsa

La cittadina dove alloggiavamo noi (questa volta abbiamo prenotato precedente il nostro alloggia, in un'isola non volevamo rischiare di dormire in auto!) era la più tranquilla. Durante il giorno Jelsa era quasi deserta, vuota. Portoni chiuse, finestre socchiuse, pochissime persone nei paraggi se non in spiaggia, al mare, al sole. La vita vacanziera si rianimava alla sera, nei suoi ristorantini, nei suoi locali, tra grigliate di carne e pesci fritti, tra vino locale e birra. E tutto, come in un sogno, svaniva nuovamente al mattino.


La piazza del Duomo di Hvar


Hvar, capitale dell'isola. Capitale della movida croata, con discoteche, alberghi, musica a tutto volume e ragazzi e ragazze che si vogliono godere la vita, sotto gli occhi perenni del sole. Musica a tutto volume, birrerie, bar, spiagge con animazione privata. Hvar era, è, un po' la nostra Rimini, la nostra Riccione, con la vita in perenne movimento, per non perderne un attimo, per vivere ogni secondo a ritmo di musica.


Piazzetta a Stari Grad


Stari Grad invece è un paesino a metà strada tra Jelsa e Hvar. A metà strada tra la vita ostentata ad ogni costo e la tranquillità. Siamo stati un paio di volte a cena in uno dei suoi locali, particolari ma comunque quasi nascosti, oscurati dalle case attorno ma ricchi di movimento interno.

E' stata la cittadina che ci ha "sfamato", in quanto aveva il supermercato (konzum) e il mercato di frutta e verdura, pieno di api e vespe attorno agli ortaggi (da quanto tempo, noi, non vediamo un ape attorno ad una pesca?).


"Piazza" marina a Vrboska


Vrboska invece è una città - non città. Nel senso che non aveva un centro storico, delle vie, delle piazze, un intreccio di strade da percorrere per visitarla. Non ha nulla di tutto questo, ma ha un porto, pieno zeppo di yacht, di catamarani, di barche. Dal Giampi all'Assassin, tutti erano attraccati qua, a mangiare bere parlare divertirsi. Non si poteva far altro d'altronde!

Ah no, Vrboska aveva un'altra attrazione turistica, famosa in tutta l'isola: la spiaggia e il campeggio per nudisti!



Gira e rigira, cammina e cammina, osservavo, guardavo, ascoltavo. Ho pensato, mangiato, bevuto. Riso e scherzato, giocato e amato, vissuto e goduto. Ma tutto, inesorabilmente, è arrivato alla fine, al capolinea.

L'alba, l'ultima alba, ci ha salutato dal porto di Stari Grad, dove ci siamo imbarcati per tornare ad Ancona. Il cielo era blu, intenso, scuro, misterioso. Il sole timido è sorto dietro le colline, colorando tutto di rosso, dalle nuvole al mare, dall'infinito all'acqua. Rosso sangue. Lo stesso sangue che scorre dentro i nostri cuori, tornati a casa senza un pezzettino.

Dov'è rimasto il pezzettino mancante? In questa terra, fatta di guerra e pace.

4 appunti di viaggio:

2Gemelle ha detto...

che bei posti, che belle foto.... ahhhhhh

L'Esteta col gilet ha detto...

Anchio quest'anno sono stato in Dalmazia. Notato i leoni alati?
Sorridono agli italiani

Bida ha detto...

MA CHE BELLE STE DUE GEMELLE!!!
COMPLIMENTI!!!

Bida ha detto...

SCUSA KATIU...
ho cliccato prima del tempo!!
Faccio i miei compliemti alla fotografa per aver catturato nelle foto..il BELLO di qsti posti!!
E poi...che racconto!!
COMPLIMENTISSIMI!!!
Mi hai fatto sognare..e viaggiare!!!
Grazie!!!