giovedì 20 marzo 2008

Fenestrelle

Fenestrelle, ovvero la "Muraglia cinese d'Italia". Una fortezza costruita lungo la sponda di una montagna in Val Chisone (Torino). La bellezza di 3 forti, 7 ridotte e 28 risalti, 14 ponti di collegamento, 5 ponti levatoi interni, 635 mt. di dislivello tra il punto di partenza e il punto di arrivo per 3 km di lunghezza. Direi che l'appellativo di "muraglia" è quasi una bazzecola.
Vista della base della fortezza di Fenestrelle

Ci siamo andati in gita, la classica gita Pasquale, l'anno scorso. Abbiamo fatto anche una visita guidata, dove un baldo giovanotto del luogo ci ha accompagnato per metà percorso. L'intera scalinata io non ce l'avrei fatta a percorrerla. Perchè?? Sono 4.000 gradini. No, non so se avete capito, ho detto 4.000 gradini, non 4, non 40, nemmeno 400. Io so solo che dopo poco che siamo partiti, avevo già il fiatone! Comunque vale la pena vederla questa scala, anche perchè è unica nel suo genere: è completamente coperta! E per questo motivo, per la lunghezza e per la sua conformazione, è nel Guiness dei primati!

E' stata una bella esperienza. Sentire la storia che circonda questo forte, la storia di una famiglia, quella Sabauda, e delle innumerevoli guerre e battaglie che ne conseguirono: con i Piemontesi e quindi con il Regno di Sardegna, e con i Francesi. Vedere i cunicoli, le roccaforti, i paesaggi che circondano, e nascondono, questa meraviglia.

Vista dalla metà della fortezza di Fenetrelle


Come ho già detto era la classica gita Pasquale. Quindi, finita la visita guidata, ci siamo mossi in direzione .... di un bel praticello per fare un pic-nic?? Di un bel ristorantino con dehor all'aperto dove gustare piatti tipici? No, direi proprio di no, anche perchè nel giorno di Pasqua 2007, nel bel mezzo del mese di Aprile .. nevicava!!

Panorama primaverile della Val Chisone

Quindi, dove si va a mangiare, in un giorno festivo, dove tutte le persone "intelligenti" hanno prenotato mesi prima, e di conseguenza i ristoranti, le trattorie, le pizzerie, i bar sono pieni? C'è un solo posto che è sempre aperto ed è sempre libero: il McDonald !! Conoscete un modo migliore per festeggiare il giorno della Resurrezione del Signore?!?

4 appunti di viaggio:

IVY ha detto...

TANTI AUGURI KATIU MIA CARA A TE A RICKY E ALLE VOSTRE FAMIGLIE!
VI ABBRACCIO
IVY

bida ha detto...

BUONA PASQUA!!!
A te, alla tua famiglia,a Riky, alla sua famiglia e a tutte le persone a cui vuoi bene!
Buona miny vacanza, e ricordati di salutarmi Haidi, il nonno, Peter, Nebbia, Clara, la signorina Rottermayer e le caprette che fanno ciao!!!
Un bacio a te, e ancora tanti auguri
Daniela

bida ha detto...

RIKYYYYYYYYYY???????
Sei diventato TROPPO pigro!!
Perchè non scrivi più??
e non inventare la scusa che lavori..che sei occupato..che non hai tempo!!!!
Sappiamo che sei tutto il giorno spaparanzato sul divano a fare il fancazzista...
quindi...
SCRIVI!!!
Ci piacciono i tuoi racconti su "il tuo punto di vista dei viaggi di Katiu"!!!
aspetto e apero..
Daniela

ric_da_inf ha detto...

Ed il temuto "Giorno delle visite di Katiu" arrivo' con fragore tonante! Gia' la settimana prima dovevo accorgermene, gli uccelli provenienti da milano volavano bassi .. sembravano spaventati......
Partimmo da Torino con un sole primaverile, che, anche se un po' "timido", faceva ben sperare per il resto della giornata ! Partiamo da casa mia e con armi e bagagli procediamo verso Bruino dove da buoni taxi afferriamo al volo una coppia di amici "stranamente bardati da montagna". In quel momento dovevo capire, ma incuranti dell'avvertimento procedemmo!!!!! Uno dopo l'altro i paesi sfrecciavano.. Riva, Pinerolo, Villar Perosa.. edcome un lampo il nevischio.... una goccia di sudore mi imperla la fronte! Giungiamo al fin a Fenestrelle.. tale paese arroccato in mezzo ai monti, e di giovani non se ne vide piu'! La comparsa di neve stranamente non mi colse impreparato.. colse impreparato, mio ahime', solo il nostro abbigliamento!!! Il giro del forte fu notevolmente bello .. anche se dovetti combattere con i pinguini che sembravano spuntare da terra e che continuavano a sgagnare gli stinchi. E poi ........ la fantomatica marcia dentro le mura ... un'ora di camminata tra le intercapedini della fortezza, un dislivello di 500m tra la partenza e l'arrivo... senza luci, con un tasso di umidita' della madonna (c'era acqua che filtrava dai muri) e la guida che raccontava : "Sapete , qui dentro ci facevano passare gli asini, con le scorte di viveri e le munizioni.. per non farli spaventare ed imbizzarrire .. li accecavano"........... e sti cazzi! Il clima e' notevolmente migliorato dopo un paio d'ore anche grazie al fatto che siamo usciti ad un sole pallido che ha scaldato le nostre scalze membra! Commenti ?

Lunga vita e prosperita' a tutti!